Rafa fa le prove per la Champions: «Siamo vicini al top della forma»

Incredibile, ma Napoli. Succede solo da queste parti: città semivuota, Ferragosto in arrivo e almeno 45.000 spettatori al San Paolo per un’ amichevole. Difficile capire se sia più forte il richiamo della maglia azzurra o quello dei grandi ex che torneranno a Fuorigrotta. Però, sarà festa e dunque meglio arrivare allo stadio in anticipo. Certo, bisognerà capire come la folla accoglierà De Laurentiis a centrocampo visto che, da cerimoniale, il presidente del Napoli dovrebbe prendere il microfono in mano per presentare i suoi calciatori (e forse anche Lavezzi e Cavani). Da De Laurentiis i tifosi aspettano altri colpi di mercato e non esiteranno a chiederglieli dagli spalti del San Paolo (a proposito, la giunta comunale ha approvato una delibera che prevede la ristrutturazione dei servizi igienici dell’impianto e l’adeguamento funzionale della copertura metallica per un costo totale di 300.000 euro).
Prove generali L’Acqua Lete Cup sarà l’occasione per vedere all’opera tutti gli uomini di Benitez, compreso Higuain che esordirà al pari di Henrique ed Andujar (in dubbio Fernandez). Nessuno degli ultimi reduci dal Mondiale dovrebbe scendere in campo dall’inizio. «Sarà la prova generale prima della sfida con l’Athletic Bilbao — ha detto Benitez al sito del Napoli —. Il Psg è una delle squadre più forti in Europa. L’anno scorso ha vinto il campionato ed ha fatto bene in Champions. Inoltre, si rinforza sempre con giocatori di massimo livello come David Luiz che è uno dei migliori difensori centrali al mondo, ottimo anche nel ruolo di centrocampista centrale (nel quale proprio Benitez lo impiegava al Chelsea). Li affronteremo con molto rispetto ma con fiducia nei nostri mezzi».
In crescita Del resto, il Napoli deve prepararsi bene in vista del match contro l’Athletic: «Anche vincendo con il Monchengladbach, i baschi hanno dimostrato di essere in un buon momento di forma. Però, siamo consapevoli della nostra forza e che sarà difficile pure per loro. Del resto, contro il Barcellona abbiamo fatto vedere di essere cresciuti sia fisicamente che tatticamente. Stiamo lavorando bene e anche chi è arrivato dopo per via del Mondiale si sta allenando con intensità. Con il Psg vogliamo fare un altro passo verso il top della condizione».
Coppia Benitez proverà uomini e schemi, dunque c’è curiosità per vedere quale coppia di mediani verrà schierata all’inizio visto che sin qui la più impiegata è stata quella composta da Jorginho e Gargano. Inler, però, è adesso allo stesso livello atletico dei compagni e scalpita per tornare titolare al fianco dell’ex veronese: «La parola scudetto è sempre difficile da pronunciare qui a Napoli — ha detto lo svizzero a Sky —, però possiamo migliorare il piazzamento dell’ultima stagione e logicamente anche io sogno di vincere qualcosa di importante. Il preliminare col Bilbao? Abbiamo avuto tanti giocatori in Brasile, quindi non dobbiamo temere nessuno».

La Gazzetta dello Sport

Commenti