Balotelli-Liverpool, è ufficiale: ”Tornare in Italia è stato un errore”

LIVERPOOL – Firma, allenamento e prima intervista. Con stoccata al calcio italiano. Mario Balotelli è ufficialmente un nuovo giocatore del Liverpool. SuperMario torna in Inghilterra dopo l’esperienza al Manchester City tra il 2010 e il 2013. Lo fa in una squadra ricca di storia, tra le più forti della Premier, un club che ha deciso di investire su un giocatore all’ennesimo bivio della sua carriera. Nella sua prima intervista da giocatore dei reds, affidata al canale tematico del club di Anfield Road, Balotelli definisce un errore la decisione, presa ad inizio 2013, di tornare in Italia.


”HO SBAGLIATO, FELICE DI TORNARE” –
“Sono felice di essere tornato in Inghilterra, quando me ne sono andato ho sbagliato. Volevo tornare in Italia, ma mi sono reso conto che è stato un errore. Sono molto felice, avevamo parlato dell’ipotesi di venire qui e ora sono contento di essere arrivato. Il Liverpool è uno dei migliori club d’Inghilterra. Il calcio qui è splendido, questa è una grande squadra con giocatori giovani. Ecco perché sono qui. Forse ho un po’ di esperienza in più rispetto ad altri giocatori. Se posso aiutarli, mi fa piacere. Non mi aspettavo una simile accoglienza, visto che ho affrontato il Liverpool da avversario. Ogni volta che ho giocato contro il Liverpool, i tifosi non sono stati carini con me… Ma è normale, questo è il calcio. Adesso sono nel Liverpool e mi rendo conto che la gente si aspetta molto. I tifosi sono felici e questo mi rende contento. Sarà speciale scendere in campo ad Anfield, l’idea di giocare qui mi esalta. Se sei un avversario, è tosta. Non vedo l’ora di conoscere i miei nuovi compagni e di scendere in campo. Voglio il massimo”.

Giocherà con la maglia numero 45: “Quando ero giovanissimo ho giocato le prime 3-4 partite con l’Inter con il numero 45 perché le maglie dei ragazzi più giovani andavano dal 36 al 50. Ho tenuto il 45 perché, scherzando, dicevo che 4+5 fa 9. E poi ho segnato in tutte quelle partite: il numero mi porta fortuna e l’ho tenuto”. Gli obiettivi sono importanti: “Partecipo ad una competizione con l’intenzione di vincerla. Voglio vincere di sicuro un’altra Champions, perché quella che ho vinto non era del tutto mia. Facevo parte di una squadra. Voglio portare questo team fino alla Champions”.

IL BENVENUTO DI RODGERS – Balotelli ha ricevuto il benvenuto al Liverpool dal tecnico Brendan Rodgers. “Questo acquisto rappresenta un valore eccezionale per il club e penso che abbiamo fatto un vero affare. Non vi è alcun dubbio sulle capacità di Mario, lui è un talento di livello mondiale e malgrado la giovane età, ha una grande esperienza ad alti livelli”, ha spiegato l’allenatore dei ‘reds’. “Ha segnato in Premier League, in Serie A, in Champions League e con la sua Nazionale. Credo che abbiamo le capacità e l’ambiente giusto per ottenere il massimo da lui e per aiutarlo ad esprimere il suo vero potenziale. Siamo un gruppo forte, che lavora duro e sono sicuro saprà trarne vantaggio. “Non vedo l’ora di lavorare con lui e aiutarlo a migliorare come giocatore. Sono sicuro che i tifosi lo faranno sentire come il benvenuto”.

IL SALUTO DEL MILAN – “Siamo stati bene insieme, Mario. Noi siamo stati felici di averti qui ed è per questo che ti salutiamo e ti ringraziamo”. Inizia così il messaggio con cui il Milan ha salutato Balotelli. “In un anno e mezzo hai fatto tanto e bene: sei stato determinante per la qualificazione in Champions League del 2013 e nell’intera ultima stagione agonistica sei stato il nostro capocannoniere. Questo è quello che il tuo Milan pensa di te ed è questa l’occasione per confermartelo pubblicamente”. Nel messaggio sono sintetizzati alcuni episodi che hanno visto Balotelli protagonista con la maglia rossonera: “l’esordio pronti via e il gol contro l’Udinese, quel gol che non arrivava mai nel maggio dell’anno scorso a San Siro contro il Torino, il gol decisivo di Siena, il grandissimo tiro di San Valentino quest’anno contro il Bologna proprio fra i cuori rossoneri nel nostro stadio. Grazie di tutto, grazie per quello che hai fatto. Non solo: ti inviamo – è la conclusione – un affettuoso in bocca al lupo per la tua nuova avventura sportiva e professionale”.

milan ac

liverpool fc
Protagonisti:
mario balotelli

Fonte: Repubblica

Commenti