Fedele: “David Lopez può giocare con Inler: nel centrocampo a 2 serve tanta fisicità”

Enrico Fedele parla ai microfoni di Marte Sport Live: “Spero che possa essere un auspicio: il Napoli quando vinse lo scudetto nel 1987 fu eliminato in Coppa Uefa dal Tolosa. Allora comunque c’erano altri giocatori, stavolta qualche squadra ha fatto più del Napoli in fase di mercato. La nazionale comunque è qualcosa di unico. Sono molto contento per Lele Oriali che è un mio grande amico. Io ho avuto la fortuna di seguirla quando c’era Fabio e posso dire che le emozioni sono uniche soprattutto quando sei in trasferta e ascolti l’inno di Mameli. David Lopez è un giocatore che non dà entusiasmo, un po’ per il passato, un po’ perché il Napoli aveva bisogno d’altro. Perso Mascherano, l’obiettivo di Benitez era prendere due centrocampisti di grande fisicità. Lopez ha un gran fisico, bravo di testa e fa legna. In un centrocampo a due può servire: dovrebbe giocare in coppia con Inler. Benitez secondo me deve fare una scelta: mantenere la stessa impostazione tattica oppure dare più forza in mezzo al campo con un terzo centrocampista. In chiave scudetto, la Roma è tra le favorite, ma vorrei rivedere l’assetto difensivo. La difesa più forte è quella della Juve, il centrocampo migliore è della Roma, l’attacco è del Napoli. Gli azzurri hanno un inizio di campionato favorevole e dovrebbero sfruttare il calendario. L’Inter può essere temibile, dipende soprattutto dai gol di Icardi. Roma e Juve sono in prima linea per lo scudetto, poi ci sono Inter e Napoli.  Le vacanze di Benitez? Le interpreto con un un po’ di leggerezza per il campionato italiano. Sento qualche fermento da parte di Benitez sia sul mercato che per le strutture. Mi auguro che queste anomalie ci facciano crescere. Benitez, comunque, deve essere più flessibile per l’Italia. Servono anche giocatori di una certa esperienza”.

Commenti