Fabrizio Piccolo: “Tocca a Benitez motivare tutta la squadra, ma credo alla sua buona fede”

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Fabrizio Piccolo, giornalista

Non mi aspetto molti cambi nel Napoli contro lo Sparta Praga. La rosa azzurra è ampia, ci sono dei giocatori che devono essere impiegati per cui è giusto che in Europa League si vedano volti nuovi. Le motivazioni dovrebbero esserci in ogni match ma è chiaro che l’Europa League è un palcoscenico più prestigioso.

Benitez ha chiesto unità da parte di tutte le componenti, anche a quelle che incidono davvero poco sul campo. Ma, la prima risposta deve arrivare dai giocatori che devono credere in questo progetto. Tocca a Benitez motivare tutta la squadra, ma credo alla sua buona fede.

Higuain deve essere centellinato soprattutto se non è al top della forma. Non ha fatto una buona preparazione, ha riposato poco, e visto il ciclo terribile che ci attende, sarebbe bene preservarlo e mi farebbe piacere vedere Michu e non Zapata”.

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti