ALTRI SPORT & VARIE

Volley – Il Centro Ester ingaggia Roberta Esposito

Napoli – Prosegue a  pieno  ritmo  la preparazione del  Centro Ester verso i  primi  impegni ufficiali della stagione. Tre settimane sono passate  dal giorno del raduno,  un lasso di  tempo in cui l’allenatore Nico Borghesio ha potuto approfondire la conoscenza del gruppo,  rinforzato  nei  giorni  scorsi da una giocatrice d’esperienza. Roberta  Esposito, schiacciatrice classe 1975, è l’ultima arrivata  in casa esterina. Cresciuta nel Gabbiano Azzurro, ha disputato gli ultimi sei campionati  tra le fila della Megaride,  con  cui nell’ultima stagione ha sfiorato la qualificazione ai playoff per la  B1. “Ho accettato con entusiasmo la proposta dell’allenatore, che mi ha chiesto di dare una mano alla squadra”, racconta Roberta Esposito. “Il gruppo è giovane ma mi ha impressionato subito, le ragazze mi hanno accolto alla grande facendomi sentire immediatamente una di loro. Porto al Centro  Ester la mia esperienza e una certa conoscenza della  categoria,  la  B2, che è molto difficile”. Un rinforzo di spessore, insomma, per coach Nico Borghesio: “Ho  a disposizione un gruppo completo e in grado di far bene”, dichiara l’allenatore. “Vogliamo  essere la matricola terribile della  B2. Le nuove? Si sono integrate subito al meglio, grazie anche all’aiuto  delle  altre ragazze. Sono molto soddisfatto del lavoro svolto e delle risposte del gruppo che mi segue e tanto. Mi sembra di essere l’allenatore di questa squadra da secoli ed è un segnale molto positivo”. Nel frattempo questa sera ad Arzano amichevole contro  la locale formazione di B1, un primo test indicativo in vista delle sfide che contano,  Coppa  Italia prima e campionato  poi. Della prima squadra esterina continuerà ufficialmente a far parte Federica Nina. La giovane e promettentissima centrale proseguirà i suoi studi universitari a Napoli e potrà dunque contribuire ai successi della formazione rossoblu anche per la prossima stagione.
Al via, intanto,  la preparazione delle altre formazioni esterine. Già al  lavoro da alcuni giorni il giovanissimo gruppo che disputerà la serie D agli ordini di Giancarlo  Chirichella e quello  che prenderà parte al campionato giovanile di Prima Divisione,  guidato da Consiglia Crescente. Ieri è toccato  alla squadra delle più piccole, le  ragazze dell’under 14 che hanno lasciato i corsi di minivolley affacciandosi per la prima  volta al settore agonistico.

A  proposito di  giovani leve, il  compito di dirigere la Scuola Federale di Pallavolo del Centro Ester è stato affidato al professor Bruno Veneruso, che rientra così nei quadri tecnici della società dopo alcune recenti esperienze in altre società. “È un grande orgoglio ed una  grande soddisfazione per me che sono nato al Centro Ester prima come giocatore e poi come tecnico”, sottolinea Veneruso che sovrintenderà a tutti i corsi, dalla scuola di minivolley alle formazioni che parteciperanno ai campionati promozionali under 13 ed under 12. “Gaetano Vitale ha lasciato una scuola di pallavolo all’avanguardia in Campania – aggiunge Veneruso – Sarà molto difficile far meglio,  ma almeno  mi piacerebbe avvicinarmi. L’importante sarà, indipendentemente dalle  caratteristiche fisiche delle ragazze, fare in modo che tutte possano crescere e imparare correttamente i fondamentali della pallavolo. Nessuna deve rimanere indietro, cercheremo  di preparare al  meglio  le bambine ad affrontare nel migliore dei modi i  campionati agonistici”.

Commenti
Segui il canale PianetAzzurro.it su WhatsApp, clicca qui

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!