Aritmia Biabiany, Casiraghi: “Mai avuto alcun sentore”

Lo vide giocare in una banlieu parigina e decise di portarlo a Milano. Pierluigi Casiraghi è l’osservatore dell’Inter che ha scoperto Jonathan Biabiany, portandolo in nerazzurro e facendolo conoscere anche a tutto il calcio italiano. Chi meglio di lui può fare un augurio speciale allo sfortunato attaccante del Parma, la cui carriera è a forte rischio dopo la scoperta di un’aritmia cardiaca: “Ho sentito la notizia e ci sono rimasto ovviamente male – racconta ai microfoni di Tuttomercatoweb.com -. Ci sentiamo spesso, mi ha chiamato anche quando era in trattative con il Milan e gli ho fatto un grande in bocca al lupo anche se stava andando in una società ‘avversaria’. Siamo rimasti in ottimi rapporti, anche perché nel settore giovanile dell’Inter c’è un altro ragazzo che viene dalla periferia in cui viveva lui. Ora non l’ho ancora sentito perché in questo momento non so se voglia sentire qualcuno, posso solo fargli un grosso in bocca al lupo e sperare che possa tornare in campo più forte di prima”.

Non c’era mai stato alcun sentore di un simile problema?
“Assolutamente nessun sentore, così come non ne ha avuto alcuno nemmeno il Milan. I rossoneri lo avevano già ufficializzato, poi la trattativa è saltata per altri motivi e hanno virato su Bonaventura, ma se avessero sospettato problemi simili sicuramente non avrebbero ufficializzato l’acquisto. Si tratta davvero di un fulmine a ciel sereno, è un ragazzo splendido a cui auguro ogni bene”.

fonte – TMW

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!