De Giovanni: ““Benitez è schiavo delle sue convinzioni, David Lopez non mi ha impressionato”

MAURIZIO DE GIOVANNI, scrittore ed autore del best-seller “In fondo al tuo cuore. Inferno per il commissario Ricciardi”, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi sul Calcio Napoli proposti da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, con Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo in conduzione, per il consueto punto sugli azzurri. Ecco quanto ha affermato: “Non ho la competenza tecnica per parlare da tecnico né quella giornalistica che mi obbliga ad essere imparziale, io parlo da tifoso e dico che quanto avevo previsto in estate si sta avverando. Dopo il mercato insufficiente la squadra è uscita indebolita e, oltre a qualche soddisfazione estemporanea, può garantire poco. Dietro a quei tredici, quattordici elementi, c’è poco o nulla e Udine lo ha confermato. Poi continuiamo a chiederci perché si fa sempre fatica contro le piccole, siamo anche capaci di darci una risposta, mentre solo Benitez non sembra capire. David Lopez? Spero sia clamorosamente fuori condizione, altrimenti sarà un altro acquisto inutile e rimpiangeremo Behrami, più di quanto stiamo già facendo. L’allenatore partenopeo è schiavo delle sue convinzioni e avendo ottenuto risultati con questo modo di gestire la rosa, crede che possa essere possibile dappertutto e con qualsiasi tipo di giocatore, mentre non è così. Resto un sostenitore convinto del tecnico spagnolo, ma francamente, mi sarei aspettato un gesto di grande dignità dopo il mercato, ovvero, le dimissioni”.

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!