Albertini: “Contrario alla moviola in campo, dobbiamo accettare gli errori”

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport in occasione del Derby Vintage, organizzato per ricordare Claudio Lippi, giornalista di Milan Channel scomparso nel 2013, Demetrio Albertini ha parlato anche di alcuni temi caldi in questi giorni, tra cui la moviola in campo e l’inizio della presidenza di Claudio Tavecchio. Ecco le sue dichiarazioni: “Claudio Lippi ha fatto nascere Milan Channel, era sempre a stretto contatto con noi giocatori e non era facile. E’ riuscito sempre a inserirsi bene con il sorriso. Quando si parla di gol-non gol sono sempre stato favorevole, ma per quanto riguarda la moviola in campo vera e propria mi trovo in disaccordo. Dobbiamo imparare ad accettare l’errore dell’arbitro. Quando ho dato la mia disponibilità per la presidenza della Federcalcio sapevo che i giochi erano quasi fatti, ho avuto l’appoggio di tanti presidenti vogliosi di apportare un cambiamento che alla fine non c’è stato. Quello che è più importante è che dobbiamo impegnarci per il cambiamento del nostro calcio, a partire dalle strutture e dalla programmazione. Nuova candidatura? Voglio godermi un po’ di vacanze, poi si vedrà. Ora dobbiamo lasciar lavorare il presidente Tavecchio, anche se a livello internazionale ci sono stati dei problemi per quello che è successo e la squalifica lo dimostra. Ma dobbiamo sostenere il cambiamento e guardare al futuro”.

fonte – gianlucadimarzio.com

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!