Benitez: “A Milano per vincere! Rinnovo? Fino a gennaio pensiamo al campo, poi decideremo. “

Rafa Benitez in conferenza stampa pre Inter-Napoli. Ecco quanto evidenziato: “Alcuni giocatori hanno parlato di scudetto e l’Inter può rappresentare una svolta? Io sono sempre stato chiaro: parlo di una partita alla volta. Certamente se riusciamo a vincere questa partita, sicuramente la squadra avrà più fiducia, l’obiettivo ora è vincere contro l’Inter. 
Partita amarcord: l’Inter è una delle squadre più forti del campionato, è stata fatta una squadra secondo i requisiti di Mazzarri. Sicuramente non vivono un buon momento, ma restano un’ottima squadra.
Rinnovo? De Laurentiis si è complimentato con la squadra innanzitutto: col presidente abbiamo parlato che fino a gennaio ci aspettano queste 15 partite, poi faremo le valutazioni del caso, ma non è stata fissata alcuna data per parlare del rinnovo di contratto.
Contro l’Inter sarà una partita difficile, per entrambe le squadre sicuramente.
Hamsik uomo partita? Io mi aspetto che non solo Marek faccia questa partita, ma ci sono anche tanti altri calciatori, anche nell’Inter, che possono fare la differenza.
Che verifica è questa per il Napoli? Più che la qualità delle squadre che affronteremo, noi dovremo affrontare 7 partite in 21 giorni. E’ importante capire dopo la sosta e le tre vittorie consecutive come stiamo, e abbiamo bisogno di continuare questa striscia anche contro un avversario forte come l’Inter.
Chi deve fare la partita? L’Inter gioca in casa e i tifosi si aspettano che la squadra di casa debba vincere: noi comunque siamo un team che ha abituato spesso a fare la partita, anche a Milano lo faremo
Differenze con la tua Inter? Quando c’ero io c’erano 15 giocatori sopra i 30 anni: sicuramente sono rimasto in rapporti con molti di quella Inter, anche a livello di staff. Ma quello che dico è che per noi è una sfida importante contro un grande avversario.
Assenza di Gargano? Lui è rimasto qui rifiutando la Nazionale per arrivare al meglio a questo match, sicuramente mi dispiace, ma credo che la rosa abbia gli elementi per sopperire anche alla sua assenza.
Critiche a Mazzarri? Credo siano normali visti i risultati, ma credo altrettanto che loro sono una squadra forte con un allenatore forte e arriveranno in alto in campionato.
Incontro con ADL? Abbiamo parlato di quello che ha fatto la squadra in queste tre partite: non abbiamo trattato del rinnovo perchè ci aspettano delle partite molto importanti. Io sono qui con il direttore sportivo Riccardo Bigon parlando di tutto ciò che avviene quotidianamente e poi col presidente parliamo del futuro.
Inler come sta?  Gokhan sta bene, tutti quelli convocati possono giocare perchè stanno bene.
Hamsik falso nueve? Mi fa ridere, perchè poi dobbiamo spostare prima Higuain e poi Insigne…. Io vado a casa e poi parlo col mio cuscino e decidiamo.
Step tecnico 7 partive in 21 giorni e step programmatico dopo il 23 dicembre? No, noi parliamo sempre: abbiamo un’idea di quello che dobbiamo fare, poi in base a ciò che otteniamo si spostano in un senso o in un altro i programmi.
State lavorando per fare un grande lavoro? Ripeto: abbiamo deciso insieme che queste partite sono così importanti che non si può parlare del futuro.  Poi , senza fissare una data precisa, parleremo del futuro”

Commenti