Tagliatela: “Reina, che rimpianto!Con Cannavaro, Aronica e Grava tutto ciò non sarebbe accaduto”

PINO TAGLIALATELA, ex portiere del Napoli, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi sul Calcio Napoli proposti da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, su Radio Punto Zero, con Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo in conduzione, per il consueto punto sugli azzurri. Ecco quanto ha affermato: “Qualcuno ha parlato di Paolo Di Canio come sostituto di Benitez fino a fine stagione? Paolo ha sicuramente grandi qualità e tra queste, la capacità di risollevare il morale e, in un ambiente sprofondato nella depressione, come quello napoletano, non sarebbe male. Ciò premesso, credo che Benitez abbia ancora tutte le capacità per tirare fuori la squadra e anche se stesso dagli impicci. I tweet di Pepe Reina ce lo fanno rimpiangere ancora di più, d’altronde, ho sempre sostenuto che perdere un portiere ed un leader del suo calibro, sarebbe stato un errore gravissimo. Rafael non ha grandi responsabilità nei gol subiti nelle ultime partite, ma deve ritrovare la forma e, soprattutto, la testa dei tempi migliori. Forse, avrebbe bisogno anche di una difesa migliore. Quando le cose non vanno bene si punta sempre l’indice contro l’allenatore ma non dimentichiamo che in campo ci vanno i calciatori che devono fare di tutto per portare a casa il risultato. Probabilmente c’è qualcosa che non va nello spogliatoio o tra i giocatori e l’allenatore, una cosa è certa, solo loro possono capire come risolvere i problemi. Questa squadra non ha cattiveria nel suo DNA e, da Bilbao in poi, le cose non sono migliorate. Non voglio andare troppo indietro nel tempo, ma con Grava, Aronica, Cannavaro, quello che è accaduto a Milano e a Berna, non sarebbe mai accaduto. Noi mettevamo qualcosina in più contro tutti e se non avessimo fatto così, se non avessimo affrontato le difficoltà così, avremmo rischiato grosso, com’è poi accaduto. Contro il Verona ricordo sempre partite caricate a mille e ricordo l’esplosione del San Paolo al gol di Mauro Milanese nel 1996. Questo Napoli, comunque, ha giocatori che possono invertire la rotta e portare la squadra fuori dalle secche”.

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!