Caiazza: “voglio sottolineare la professionalità di Maggio”

SALVATORE CAIAZZA, giornalista, responsabile dei servizi sportivi del Roma, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi sul Calcio Napoli proposti da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, su Radio Punto Zero, con Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo in conduzione, per il consueto punto sugli azzurri. Ecco quanto ha affermato: “Dopo la vittoria con la Roma, ma non solo, ci sono tanti motivi per essere ottimisti. Certo, qualche rammarico, qualche rimpianto, non manca perché da Milano e da Bergamo potevamo tornare con quattro punti in più e raggiungere proprio la Roma al secondo posto. Questo Napoli ha dimostrato di aver trovato il giusto equilibrio, a prescindere dalle critiche e dalle osservazioni che sono state rivolte alla squadra ed all’allenatore. È chiaro che se trovi una squadra che gioca e fa giocare, come la Roma, questo Napoli si trova meglio. Fa piacere comunque, vedere Benitez che fa anche qualche cambio più utilitaristico, come ha fatto con Hamsik e Gargano. Ora abbiamo la possibilità, in campionato, di allontanare quasi definitivamente, una concorrente come la Fiorentina, pur giocando in trasferta. Il Napoli deve essere bravo ad approfittare dei punti deboli ma anche del momento meno favorevole di certe squadre. La partita con lo Young Boys è da vincere per due motivi: chiudere il discorso qualificazione e cancellare Berna. Alla fine Benitez credo sceglierà tra quei 14-15 giocatori sui quali sta puntando. Mi piace sottolineare la professionalità, indiscussa ed indiscutibile, di Christian Maggio che, nonostante il contratto in scadenza sta lavorando sodo, sta crescendo di condizione e contro la Roma ha giocato una grande partita”.

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!