Atalanta, Colantuono: ”Occhio all’attacco del Sassuolo”

BERGAMO – “L’attacco del Sassuolo è fra i migliori del campionato. Hanno il centravanti della Nazionale, sono bravi e veloci”. Stefano Colantuono, tecnico dell’Atalanta, indica ai suoi i pericoli da cui dovranno guardarsi nell’anticipo di domani contro i neroverdi allenati da Di Francesco.

“MI TENGO I MIEI ATTACCANTI” – Zaza, cresciuto proprio nel vivaio nerazzurro, sarà l’osservato speciale. L’anno scorso i nerazzurri lo volevano riportare a casa, poi non se ne è fatto nulla. Colantuono, che non ha mai avuto la fortuna di allenarlo, non ha però rimpianti. “Zaza? E’ forte e lo stimo, però mi tengo stretti i miei attaccanti”. Il tecnico nerazzurro si ritroverò contro anche Consigli e Peluso, altre vecchie conoscenze nerazzurre. “Li rivedrò con piacere, li ringrazierò sempre per quanto hanno fatto per l’Atalanta. Ma domani saranno avversari da battere”.

“RESTARE SERENI” – Il Sassuolo, come l’Atalanta, corre per la salvezza. Un torneo nel torneo che quest’anno sembra coinvolgere almeno otto squadre. “Il campionato è equilibrato e difficile – osserva Colantuono -, non vedo squadre cuscinetto. Sarà importante mantenere la giusta serenità e soprattutto qualche punto di vantaggio sulle ultime. Poi conterà farsi trovar pronti quando ci sarà da piazzare lo strappo finale. Per ora però mi sembra tutto molto aperto”.

“IDEE CHIARE SULLA FORMAZIONE” – Contro il Sassuolo, a causa anche delle squalifiche di Carmona e Cigarini, si dovrebbe tornare al 4-4-1-1. Colantuono però non dà indicazioni su chi scenderà in campo dal 1’: “Vediamo domani. Ho le idee chiare, ma non è il caso di dare vantaggi alla concorrenza”. Data per scontata la coppia mediana Baselli-Migliaccio, sulle fasce dovrebbero agire Raimondi e D’Alessandro, con Moralez in appoggio a Denis. In difesa si va verso la conferma di Stendardo al fianco di Biava, con Benalouane dirottato a destra. Gomez è recuperato, ma è fuori da un mese e dunque partirà dalla panchina.

“PRESTO RIPROPORREMO GIOCO” – Con Napoli e Torino i nerazzurri hanno giocato sulla difensiva, ma il tecnico conta di tornare in fretta a produrre calcio offensivo. “Veniamo da due partite in cui abbiamo dovuto fare di necessità virtù, ma quando avremo recuperato tutti potremo riprendere a giocare come sappiamo”. E sotto sotto spera di riprendere già domani.

atalanta

serie A
Protagonisti:
stefano colantuono
Fonte: Repubblica

Commenti