Pedullà: “Napoli, emergenza mercato: la situazione sui possibili obiettivi”

Emergenza all’improvviso. Il grave infortunio a Lorenzo Insigne mette il Napoli nella condizione di pensare al mercato per una sostituzione. Pur sperando che i tempi di recupero possano leggermente accorciarsi, in una stagione lunga normale che si debba in qualche modo ragionare su un sostituto. Capitolo M’Poku: lo scorso 2 maggio vi anticipammo in esclusiva l’interesse per il ragazzo dello Standard Liegi, che ha rinnovato fino al 2018 con una clausola di 3,9 milioni. Piaceva e piace molto allo scouting, Benitez l’ha scartato perché, pur apprezzandolo, non lo riteneva idoneo come caratteristiche tattiche sul cambio di passo per sviluppare il gioco di rimessa. Resta comunque una situazione da seguire, M’Poku sta facendo benissimo e soprattutto segna tanto. Se il budget fosse importante, si potrebbe provare per Erik Lamela, vecchio pallino da sempre e scontento in casa Tottenham. L’ideale sarebbe Ayew, che a Marsiglia guadagna più di tre milioni ma che va in scadenza e probabilmente mira a un ingaggio più alto. Di Ayew si parla dalla scorsa primavera, per ammissione dello stesso interessato. Sarebbe perfetto Depay del Psv, monitorato in passato da Inter e Manchester United, talento purissimo. Il discorso vale per Bakkali, in scadenza sempre con il Psv, ma ci sono le big inglesi (Chelsea in testa) da tempo sul ragazzo, un’asta all’ultima offerta. Bisogna capire se gli incontri con l’agente di Perisic (croato in forza al Wolfsburg) della scorsa estate possono avere un seguito. Insomma, fase di monitoraggio in attesa di entrare nel vivo. Con De Guzman sempre più prezioso in questa fase, aspettando che anche Benitez dia l’imprimatur migliore a livello tecnico-tattico.

Alfredo Pedullà

Commenti