Girone C, Salernitana opportunista. Avanza la Casertana

I granata approfittano dei passi falsi di Benevento e Juve Stabia e si avvicinano alla vetta. Il Lecce spreca il doppio vantaggio contro il Catanzaro permettendo alla Casertana di portarsi al ridosso del quarto posto

Doveva vincere per fermare l’avanzata delle altre cugine campane all’inseguimento. Invece il Benevento è stato fermato nella “battaglia di Pagani”. Tre espulsi e sette ammoniti: il derby si è giocato sul filo del nervosismo, ma nonostante l’eccesso di agonismo ha regalato un pareggio con quattro gol. La Salernitana non ha disprezzato il regalo. Con la vittoria il distacco si è assottigliato a un punto.

Salernitana con il minimo sforzo – Ai granata è bastato un gol per avere la meglio su una Reggina che sarà orfana del suo allenatore. Dopo lo 0-1 del Granillo (gol di Calil), Ciccio Cozza si è dimesso dalla guida dei calabresi. Con l’ultima sconfitta in casa, i numeri della Reggina si sono fatti impietosi. Terza partita persa nelle ultime quattro, in tutto sono sette su tredici incontri. Al posto di Cozza dovrebbe arrivare un’altra ex bandiera del passato, l’ex centrocampista Mozart. Ne ha approfittato la Salernitana che al 12′ del primo tempo ha chiuso la pratica. In questo modo i campani si sono portati a un solo punto di distanza dal Benevento capolista.

Juve Stabia, che occasione sprecata – Poteva portarsi al secondo posto con la Salernitana. Invece la squadra di Pancaro si è fatta bloccare dal Foggia in trasferta, con il due a due finale. In realtà poteva andare peggio. Con un espulso a testa, la partita si era messa a favore del Foggia, che sotto di un gol era riuscita a ribaltare il risultato. Poi la rete di Samuel Di Carmine al 77′ ha regalato il punto ai campani. La coppia d’attaco Ripa-Di Carmine resta comunque una delle migliori del torneo. Anche in questa occasione sono andati entrambi a segno.

La Casertana avvicina il Lecce – Anche i salentini possono parlare di occasione sprecata. In vantaggio di due reti (doppietta di Doumbia), la squadra di Franco Lerda si è fatta rimontare dal Catanzaro in pieno recupero. Ne ha approfittato la Casertana che ora dista un solo punto dal quarto posto. Le reti di Alvino e Diakitè hanno stoppato l’avanzata del Martina, che si era portato in vantaggio.

I risultati

Barletta – Melfi 0-0
Casertana – Martina 2-1
Lupa Roma – Isolaverde 1-0
Lecce – Catanzaro 2-2
Messina – Aversa 1-1
Juve Stabia – Foggia 2-2
Paganese – Benevento 2-2
Cosenza – Vigor Lamezia 3-0
Reggina – Salernitana 0-1
Matera – Savoia 2-0

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 178 volte