Mercato Napoli, si cerca un terzino destro. Da Strinic a Schmelzer, ecco tutti i possibili nomi..

La priorità adesso è quella del terzino sinistro dopo aver praticamente messo a segno il colpo dell’attaccante esterno. L’affare Gabbiadini infatti è da ritenere praticamente concluso con gli ultimi dettagli da mettere a posto sul contratto da firmare fino al 2019 con il Napoli. Da limare qualcosa sulle cifre: l’ingaggio sarà a scalare con una partenza da 1.2 milioni e si discuterà sull’inserimento di bonus. Particolari da mettere a posto tra il suo agente Pagliari e il direttore sportivo azzurro Bigon. L’accordo è stato già definito tra i club: il Napoli verserà 13 milioni a Juventus e Sampdoria, le due società comproprietarie del cartellino. Ora gli sforzi sono tutti concentrati sul terzino. L’infortunio di Zuniga resta un punto interrogativo, nel senso che non si conoscono con esattezza i tempi di recupero e poi ci sarà da verificare la possibilità di poterlo impiegare con continuità. L’algerino Ghoulam mancherà un mese a gennaio per la coppa d’Africa e l’uruguaiano Britos è chiaramente adattato da terzino sinistro. C’è bisogno con urgenza di un rinforzo sulla fascia mancina e sono numerosi gli obiettivi seguiti dal Napoli. L’elemento più gradito è Darmian del Torino, però praticamente impossibile da prendere nell’immediato perché il club granata non vuole cederlo e se ne riparlerà eventualmente a giugno. Il nome in pole position al momento è quello del croato Strinic del Dnipro, in scadenza di contratto il 31 dicembre, una condizione favorevole quindi per un possibile acquisto a parametro zero. Il suo procuratore Martic, ha confermato l’interesse del Napoli:«Il Dnipro ha proposto il rinnovo contrattuale ma sono arrivate diverse offerte da più parti d’Europa. Piace anche al Napoli, tanto è vero che abbiamo avuto un contatto e ne abbiamo anche parlato», ha detto a Radio Kiss Kiss. Ventisette anni, terzino della nazionale croata, un elemento esperto, operazione economica allettante perché si dovrà ragionare solo sull’ingaggio del calciatore. Discorso diverso per Schmelzer, l’esterno sinistro del Borussia Dormtund che sta giocando pochissimo quest’anno con Klopp: per prenderlo c’è bisogno di un investimento importante.Ventisei anni, esperienza in Bundesliga e Champions, un rinforzo di primo livello. Diversi gli obiettivi seguiti da Bigon e dagli uomini dello scouting. In Olanda sotto osservazione il terzino Van Rhijn dell’Ajax, 25 anni, sette presenze nella nazionale olandese. Seguito anche il belga Pocognoli del Wba, club di Premier League. Nel campionato italiano c’è sotto osservazione Widmer dell’Udinese, difficile da prendere però nell’immediato perché il club italiano non intende privarsene nel breve. Congelata per il momento l’idea Montoya, il laterale del Barcellona gioca a destra e il Napoli ha bisogno nell’immediato di colmare il buco a sinistra: lo spagnolo servirà per il futuro inconsiderazione della prevedibile partenza a giugno di uno tra Maggio e Mesto, oppure di entrambi visto che sono in scadenza di contratto. Impiegato pochissimo quest’anno da Luis Enrique potrebbe essere stimolato da una nuova avventura. A centrocampo l’obiettivo numero uno è Mario Suarez dell’Atletico Madrid, perfetto davanti alla difesa e anche nella costruzione del gioco. Un investimento di primo livello per il reparto che il Napoli potrebbe riservarsi per giugno. Seguiti anche l’olandese Schone dell’Ajax e l’egiziano Salah del Chelsea. I bookmakers inglesi intanto non mollano la pista Lavezzi e il suo arrivo a Napoli lo quotano a 2.25, stessa quota della sua permanenza al Psg.

Il Mattino

Commenti

Questo articolo è stato letto 540 volte