Se il campionato durasse un anno? Ecco la classifica 2014

Le esultanze di Juventus, Napoli, Milan e Sampdoria, tra le protagoniste del campionato in corso (Foto Getty)

Nell’arco dell’anno solare la Juventus ha toccato quota 95 punti in 37 partite: uno in meno di Inter e Udinese messe insieme. E se il campionato si fosse giocato da gennaio a dicembre il Milan sarebbe andato in Europa League

Prendetelo per quello che è: soltanto un giochino prenatalizio. Niente di serio, purtroppo per alcuni, per fortuna di altri. Una fanta-stagione a cavallo di due stagioni vere, la scorsa e quella in corso. Solo per toglierci una curiosità: da gennaio a dicembre, che campionato sarebbe stato, il 2014?

Lassù, in verità, ci sarebbe poco di che stupirsi. Con la vittoria di Cagliari la Juventus ha sfondato l’ennesimo record: 95 punti in un anno solare. Incredibili, ma un po’ meno dei 102 (veri) del campionato passato. Certo, nel nostro conteggio c’è una partita in meno (37 in Serie A dalla Befana 2014 a questo Natale), ma i bianconeri restano lì, spaventosamente primi. Così come la Roma salda seconda, 16 punti dietro, e il Napoli ai preliminari di Champions, staccato di 10 lunghezze da Garcia e Totti.

In zona Europa League arrivano le sorprese. Farà piacere a Galliani sapere che al quarto posto c’è, o meglio ci sarebbe stato, il Milan targato Seedorf-Inzaghi, appena 6 punti dietro a Benitez e solo uno in più della Lazio di Petkovic e Pioli, quinta più per merito del secondo che del primo. L’Inter, con tanto Mazzarri e poco Mancio, rimane ottava dietro a Fiorentina e Sampdoria, appaiata al Genoa a quota 50 punti tondi. Il fanalino di coda? Il Cagliari di Lopez e Zeman, ultima tra le squadre iscritte alla Serie A da almeno due stagioni.

Ci sarebbe tanto altro da notare in questa ipotetica classifica dell’anno solare: l’implosione del Parma, la caduta del Torino, il decollo (evidente oltre le statistiche) delle genovesi e il cambio di passo del Sassuolo. Per poi tornare a quei 95 punti della Juve, che a ben vedere qualcuno avrebbe potuto battere. Restando nel campo della fantasia, un modo c’era: fondendo due squadre. Per esempio Inter e Udinese: messe insieme avrebbero fatto 96 punti, appena uno più dei Campioni d’Italia. Non male. Ma neanche benissimo…

Fonte: SkySport

Commenti