Inter, primo giorno di Podolski: pronto per la Juventus. Ora Shaqiri

MILANO – E’ cominciata l’avventura nerazzurra di Lukas Podolski. L’attaccante tedesco, in prestito per sei mesi dall’Arsenal, ha superato le visite mediche alla clinica Humanitas di Rozzano e poi al Coni di Milano. Una buona forma fisica che fa sorridere Roberto Mancini, con tanto di foto e la scritta “Benvenuto!” postata su Twitter. Difficile però che il tedesco venga schierato già nell’undici titolare contro la Juventus martedì alla ripresa del campionato, ma non è da escludere neppure qualche spezzone di partita.

Podolski ha raggiunto subito Appiano Gentile. Sorrisi e strette di mano, ha incontrato Mancini che lo ha fortemente voluto, e ha conosciuto i nuovi compagni con cui dividerà lo spogliatoio per il resto della stagione. Non si è allenato con la squadra, però, solo palestra per lui in attesa di ricevere dall’Inghilterra anche gli ultimi documenti. Ma il campione del mondo è solo il primo dei colpi che Ausilio punta a mettere a segno entro fine gennaio. L’Inter è decisa a regalare altre certezze al suo allenatore: la seconda buona notizia potrebbe essere il rinnovo di Kovacic. Il croato è giocatore fondamentale, simbolo della rinascita della società. E l’accordo per il prolungamento di contratto è ormai cosa fatta. Tanto che lo potrebbe annunciare domani nella conferenza stampa organizzata ad Appiano Gentile.

E dopo Kovacic, anche un altro giovane sembra destinato a vestire la maglia dell’Inter a lungo.  Xherdan Shaqiri trequartista indicato da Mancini, con cui ormai è già stata intavolata una proficua trattativa. L’obiettivo è ottenerlo in prestito con obbligo di riscatto a 13 milioni. Il Bayern Monaco punta a 15 milioni, ma è un gap facilmente colmabile. E in campo è sceso anche lo stesso allenatore, come già fatto per Podolski. Shaqiri è in cima alla lista e per assicurarsi lo svizzero l’Inter sarebbe disposta anche a qualche cessione eccellente. Su tutte quella di Icardi, che piace a Mourinho e al Chelsea. Infine, l’Inter resta in attesa che si sblocchi la situazione di Lassana Diarra. Non tramonta l’ipotesi Lucas Leiva, brasiliano del Liverpool per il quale però i Reds chiedono troppo. Così è pronta l’alternativa Susic, il bosniaco-belga che la scorsa estate sembrava destinato al Verona. Nuova smentita invece su un presunto interessamento per Balotelli.

La squadra intanto si è allenata di pomeriggio in vista del big match con la Juventus in programma il 6 gennaio. Allo Stadium saranno indisponibili Nagatomo (Coppa d’Asia) e Mbaye (Coppa d’Africa). Sono invece diffidati Juan Jesus, Ranocchia e Dodò. Mancini per l’attacco dovrebbe riproporre la coppia Palacio-Icardi in attesa di avere conferme sulla disponibilità o meno del neo-arrivato. Probabile formazione (4-3-2-1):Handanovic; Campagnaro, Ranocchia, Juan Jesus, D’Ambrosio; Medel, Kuzmanovic, Hernanes; Kovacic; Palacio, Icardi.

serie A

Inter
Protagonisti:
Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 232 volte