Benevento-Sassuolo: 1-2. Non basta il guizzo di Armenteros. Nei minuti di recupero Peluso gela la Strega

Ancora alla ricerca di punti il Benevento affronta in casa il Sassuolo. Gara valida per la tredicesima giornata del campionato di serie A. Mister De Zerbi ha a disposizione tutti tranne Iemmello. L’allenatore giallorosso opta per un 4-3-3 formato da Brignoli tra i pali, Letizia, Antei, Costa e Di Chiara in difesa. A centrocampo Chibsah, Viola e Cataldi. In attacco Armenteros è supportato da Ciciretti e D’Alessandro. Anche il Sassuolo non attraversa un buon momento. Mister Bucchi porta Berardi in panchina ancora non al meglio della condizione fisica. 4-3-3 anche per gli ospiti, formato da Consigli in porta, con Gazzola, Cannavaro, Acerbi e Peluso a completare il quartetto arretrato. Centrocampo con Biondini, Magnaneli e Missiroli. In attacco tridente formato da Politano, Matri e Ragusa.  Arbitra il signor Mazzoleni.

Primo tempo senza grandissime emozioni, si vede che il risultato è troppo importante. Al 10’ è comunque Armenteros ad avere una buona opportunità: sugli sviluppi di un angolo di Cataldi, l’attaccante si libera di Cannavaro e calcia da distanza ravvicinata, ma è bravo Consigli ad opporsi. Al 18’ il Sassuolo risponde con un tiro di Politano che ruba palla a Costa, ma la sua conclusione fa la barba al palo. Al 41’sono ancora gli ospiti che ci provano con Politano, il quale aggancia un cross di Ragusa e dribbla un uomo, ma il suo tiro va sul fondo. Allo scadere della prima frazione sono ancora gli ospiti a provarci: Ragusa da distanza ravvicinata calcia alto un cross dalla destra di Politano.

Il secondo tempo inizia con una buona opportunità per il Sassuolo: Matri imbecca Ragusa che solo in area calcia da ottima posizione. Al 56’ è Matri che servito da Politano calcia clamorosamente a lato a tu per tu con il portiere. Sembra un Sassuolo più convinto e al 57’ arriva il vantaggio: Brignoli sbaglia il disimpegno e il pallone termina sui piedi di Matri che si fa perdonare dai propri tifosi siglando il vantaggio ospite. Il Benevento reagisce e al 65’ trova il pari con Armenteros: sugli sviluppi di un angolo un tiro di Ciciretti trova la zampata dell’attaccante giallorosso che batte Consigli. Nel Benevento al 67′ viene espulso Letizia per un fallo su Ragusa a pallone lontano. Per lui scatta il secondo giallo e guadagna anzitempo gli spogliatoi. All’83’ conclusione di Viola da fuori area che costringe il portiere del Sassuolo ad un intervento in tuffo. L’arbitro concede quattro minuti di recupero dove succede di tutto: al 92’ c’è un calcio di rigore per il Sassuolo per un fallo di mano di Costa in piena area. Dal dischetto va Berardi che calcia sulla traversa. A tempo ormai scaduto arriva la doccia fredda: angolo di Berardi e Peluso realizza di testa facendo esplodere i pochi tifosi giunti nel sannio. Per il Benevento è la tredicesima sconfitta consecutiva.

Commenti

Questo articolo è stato letto 1725 volte