Inter, Kovacic: “Grazie Modric ma sto già in una grande”

MILANO – Mateo Kovacic ringrazia Modric: “Lo ringrazio per le belle parole, ma sono in una grande squadra, sto bene qui”. Tant’è che al rinnovo con l’Inter ormai mancano solo dettagli. In questi giorni, però, più che al prolungamento  il giovane nerazzurro pensa alla partita contro la Juventus in programma il giorno dell’Epifania a Torino. “Siamo pronti, dobbiamo dare il 100 percento, possiamo vincere, ma soprattutto dobbiamo avere continuità altrimenti vanifichiamo tutto”. Sul neo acquisto Lukas Podolski dice: “Ha personalità, ci aiuterà perché ha vinto tutto”. Sulla stagione ha idee chiare: “Vogliamo il terzo posto”.

Come arriva l’Inter al match contro la Juventus?
“Arriviamo da un pareggio contro la Lazio, anche se avremmo meritato la vittoria. Speriamo di vincere, ma  potremo riuscirci solamente dando il cento per cento. Posso dire che siamo pronti. Ogni partita è importante. Possiamo vincere contro la Juve, ma se contro il Genoa non facciamo bene vanifichiamo il risultato di Torino. Abbiamo bisogno di continuità”.
Come avete accolto Podolski?
“Sono contento che sia arrivato, stiamo parlando tedesco perché io sono nato in Austria. Si vede subito che ha tanta personalità e vuole fare bene con noi. Ci aiuterà perché ha vinto tutto e ha solo 29 anni”.
Che consigli gli ha dato?
“E’ lui che deve darli a me… Abbiamo parlato della casa, dove andrà a vivere e dell’Inter”.
Vuole vendicare la partita dello scorso anno?
“Come ho già detto, ogni partita è indipendente dalle altre. La Juventus e la Roma sono le squadre più forti del campionato. Ci stiamo preparando al meglio”.
Come ‘sente’ questa gara?
“Tutte le partite sono belle, ma quelle contro Juventus e Milan sono speciali”.
Cosa risponde a Modric che parla sempre bene di lei e dice che merita una grande squadra?
“Abbiamo un bel rapporto, ci sentiamo e parla sempre bene di me. Io sto bene qui e sono in un grande club. Non mi manca nulla”.
Vuole restare qui?
“Sì. Sto bene e stiamo parlando del rinnovo: siamo vicini e sono contento. L’Inter è un grande club, non stiamo facendo benissimo, ma con Mancini e nuovi giocatori possiamo tornare grandi”.
Rispetto al passato, con Mancini la mentalità sta cambiando?
“Lui ha lavorato in tante squadre, vuole il pressing continuo e alto. Con lui possiamo crescere”.
Dopo l’Udinese ha detto che non siete una grande squadra. Con il mercato quanto tempo ci vorrà per  tornare a certi livelli?
“Siamo indietro in classifica e speriamo di vincere contro la Juventus. Abbiamo bisogno di punti”.
La Juventus sarà il match della sua maturità? Si sente maggiormente responsabilizzato con Mancini?
“Speriamo di fare tutti bene, e le responsabilità sono di tutti. Un giocatore non può vincere da solo”.
Cosa si aspetta dal 2015?
“Mi aspetto buoni risultati e speriamo di fare bene anche in Europa League. In Italia dobbiamo  raccogliere tanti punti altrimenti quelle davanti vanno via, vogliamo il terzo posto”.

serie A

Inter
Protagonisti:
mateo kovacic

Fonte: Repubblica

Commenti