Rosario Pastore: “Higuain? L’agente è stato chiaro, non si muove da Napoli, solo voci dall’Inghilterra”

pastore-ROSARIO PASTORE, giornalista, ex responsabile della redazione campana de ‘La Gazzetta dello Sport’ e autore del libro “30 anni col cuore in mano. Da Maradona ad Higuain”, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, la trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i tempi proposti sul web da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, su Radio Punto Zero, condotto da Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo. Ecco quanto ha affermato: “Due arbitri potevano essere designati per la partita con la Lazio e mi sembra che uno, Rizzoli, arbitrerà ed un altro, Rocchi, sarà addizionale. Bene, ricordiamo ancora quanti guai combinarono insieme a Pechino. Purtroppo, anche alla luce di quanto detto la scorsa settimana e di quanto sostengo da tempo, la classe arbitrale è davvero caduta molto in basso. Allora non potetti rivelare nulla sul contratto di Maradona perché non c’era ancora la certezza dell’acquisto e tutto poteva saltare, ma la vicenda oramai, quella del doppio contratto, il primo in bianco, depositato in Lega ed il secondo, quello vero, apparso di notte negli uffici di via Rosellini, è abbondantemente nota. Erano altri tempi, altri uomini e altri dirigenti, ma anche noi della stampa fummo molto bravi a tenerci stretta la notizia perché capimmo cosa poteva significare l’arrivo di Diego a Napoli. Dalle parole del fratello di Higuain si ha la conferma che determinati giocatori si fermano a Napoli solo se giocano determinate competizioni, oltre, ovviamente a guadagnare tanto e allora, puntiamo diritti alla Champions altrimenti si rischia davvero di perdere il migliore giocatore che hai in organico e che è Higuain. Ho visto che il Milan ha preso Cerci e l’ha fatto giocare, ho visto Torres tornare a Madrid e segnare subito due gol decisivi per l’Atletico contro il Real, per quale motivo da noi arrivano e si allenano solo? Se Strinic è un giocatore valido mettiamolo subito alla prova, anche se non è ancora al cento per cento, ovviamente, stesso discorso per Gabbiadini. E’ giusto che Benitez abbia dei punti fissi, dei cardini imprenscindibili, ma che provi e sperimenti qualcos’altro. Il calcio, in fin dei conti, è fatto anche di tentativi, un poco di novità non fa mai male, soprattutto in un Napoli che, forse, ne ha bisogno”.

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!