Napoli, arriva la notte di Gabbiadini

napoli-juve gabbiadini 2Vuole viverla intensamente la sua prima vera notte napoletana. Sarà quella dell’esordio dal primo minuto, dopo aver disputato una ventina di minuti contro la Juve, in campionato. Una breve apparizione, sfuggita all’attenzione del San Paolo, impegnato com’era nel sostenere la squadra che tentava di recuperare il risultato. Domani sera, contro l’Udinese, sarà in campo dall’inizio nell’ottavo di finale della Coppa Italia. Nel turn over disposto da Rafa Benitez dovrebbe essere scontata la sua presenza fra i tre attaccanti schierati alla spalle dell’unica punta, che potrebbe essere Duvan Zapata se l’allenatore spagnolo dovesse concedere un turno di riposo a Higuain. In gioco ci sarà il passaggio ai quarti di finale di Coppa Italia, trofeo che il Napoli detiene dopo aver battuto in finale la Fiorentina il 3 maggio scorso. Se dovesse battere l’Udinese, nei quarti troverà l’Inter: la sfida si giocherà al San Paolo. La coppa Italia, dunque. Ripetersi resta tra le priorità del club, anche se squadra e allenatore resteranno concentrati sul raggiungimento del terzo posto.
VIZIO DEL GOL Si è presentato a Napoli, Manolo Gabbiadini, portando in dote 9 reti, realizzate in questo primo scorcio di stagione, tra campionato (7) e Coppa Italia (2). Benitez lo ha voluto per sopperire all’assenza di Lorenzo Insigne, il cui recupero non avverrà prima di due mesi. L’allenatore spagnolo ha provato a sostituirlo prima con De Guzman e successivamente Mertens sulla fascia sinistra, mentre a destra non è mai stato messo in discussione José Maria Callejon. Domani sera potrebbe toccare proprio all’ex madrilista lasciargli il posto. Gabbiadini è abile nel capitalizzare le verticalizzazioni, ma preferisce partire da destra per poi accentrarsi e liberare il sinistro, così come ha fatto nella penultima partita disputata con la Sampdoria, all’Olimpico, contro la Juve. Una prodezza che ha fermato la serie di vittorie consecutive interne a 25. Un piccolo sfizio che l’attaccante si è voluto togliere prima di presentarsi ai suoi nuovi tifosi.

La Gazzetta dello Sport

Commenti

Questo articolo è stato letto 519 volte