Cammaroto: “Napoli tra Mihajlovic e Capello, don Fabio jolly per blindare Higuain”

Fabio-Capello

 

“Verso il dopo-Benitez, il Napoli ha già bloccato Sinisa Mihajlovic ma De Laurentiis prima di chiudere col tecnico serbo farà un sondaggio su Fabio Capello per capire le reali condizioni per un suo ritorno in Italia”. Lo afferma a “NapoliMagazine.Com” il giornalista Emanuele Cammaroto, che per giugno rilancia l’ipotesi Capello a Napoli come alternativa al serbo della Sampdoria. “Si parla in queste ore di Capello al Milan, lo “corteggia” Barbara Berlusconi però c’è il veto di Galliani: la verità è che, in ogni caso, l’attuale tecnico della Russia non sembra aver intenzione di tornare per la terza volta sulla panchina rossonera. Il Napoli è l’unica opzione davvero allettante che Capello potrebbe prendere in considerazione nel nostro Paese. Tra le big italiane Juve, Roma, Inter non sono piste percorribili, invece il Milan come detto è un vecchio amore che ha fatto il suo tempo. Capello percepisce circa 8 milioni in Russia, ovvio che le cifre qui sarebbero assai più basse. Il mister friulano non cerca un super-contratto bensì le condizioni giuste per un’ultima grande sfida. Non ci sono stati ancora contatti, tuttavia l’idea che prende quota è un contratto sui parametri di Benitez, un biennale a 3,5 milioni annui più bonus. Attenzione perché, oltre ai consigli dell’amico Reja, sponsor di “don Fabio” in azzurro, c’è un motivo non secondario che spinge De Laurentiis con decisione a riflettere sulla pista Capello: De Laurentiis sa che sarebbe il jolly per blindare Higuain, visto che fu lui a volerlo al Real Madrid nel dicembre 2006. Capello sa che uno scudetto a Napoli lo farebbe entrare nella storia, non farebbe rivoluzioni e d’altronde disse a inizio stagione che riteneva già da vertice questo Napoli, e in sostanza chiederebbe per la rosa tre nomi forti da integrare alla rosa attuale: un centrale difensivo e due di metà campo. Il mercato in entrata verrebbe in parte aiutato dalla cessione di Callejon all’Atletico Madrid per 20 milioni. Mihajlovic resta comunque netto favorito per sostituire Benitez a Napoli, ha tutti i parametri ideali per la società azzurra: economici, dato che alla Samp percepisce 1,2 milioni, tecnici, dato che non ha pretese sull’organico e ha esperienza in Europa avendo allenato la Serbia, e caratteriali, essendo un motivatore adatto alla piazza partenopea, perciò viene ritenuto l’uomo giusto. Montella gode di stima ma è un’alternativa, seconda o terza scelta: non dà certezze sulla capacità di reggere l’urto con un ambiente difficile come Napoli, dove già andò male a un altro “mite” come Donadoni, e non ha ancora il profilo internazionale che vuole De Laurentiis”.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!