Stramaccioni supera l’esame del San Paolo nonostante lo “scivolone”

stramaccioni udineseAndrea Stramaccioni al San Paolo ha fatto bella figura con la sua Udinese. Il pubblico di Fuorigrotta è di bocca buona e avrà apprezzato il gioco proposto dal tecnico dei friulani, che piace a Bigon. L’Udinese non ha avuto fortuna. Sia ai rigori che con alcune decisioni arbitrali. Stavolta a lamentarsi sono stati i bianconeri. L’Udinese non è la Juventus e non a caso Dejan Stankovic al 90’ ha provato a far valere le ragioni sue e dei friulani con l’arbitro Orsato per via di quel rigore generoso che ha portato al pari del Napoli. «Abbiamo fatto una gran partita,la miglior Udinese dell’anno. Faccio i complimenti ai miei ragazzi. Aguirre era il quinto rigorista, purtroppo si è sentito male alla fine dei supplementari e ha tirato Allan. Un episodio sfortunato». Strama aveva troppe assenze, ma ha mostrato alcuni giovani interessanti che ci tenevano a fare bella figura. Scuffet se l’è cavata bene, Hallberg è sembrato un regista ordinato e il belga marocchino Jaadi ha fatto vedere numeri interessanti. Certo, non poteva andare all’assalto, eppure ha rischiato a più riprese di vincere. L’Udinese ha giocato con ordine provando a rischiare il meno possibile. Chi ha rischiato grosso è stato, invece, proprio Stramaccioni, vittima di uno scivolone di Mesto. Strama si è rialzato sorridendo, stava mandando lui il Napoli gambe all’aria. Non ci è riuscito per poco.

La Gazzetta dello Sport

Commenti

Questo articolo è stato letto 404 volte