Curcio: “De Laurentiis potrebbe riuscire a convincere Benitez a restare a Napoli”

curcioSERGIO CURCIO, giornalista, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i tempi proposti sul web da NapoliMagazine.Com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, su Radio Punto Zero, condotto da Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo. Ecco quanto ha affermato: “Credo che il Napoli di favori ne abbia avuti ben pochi nel corso della sua storia ed in particolare negli ultimi tempi. Abbiamo visto che stanno sbagliando tutti, che cosa vogliamo dire con questo che il Napoli è stato aiutato in coppa e con il Genoa? Io invece, dico che il Napoli doveva chiudere prima la partita con i liguri e che alla fine, il risultato gli stia anche stretto. Spero che Benitez si sia davvero incazzato con i suoi a fine gara per quanto accaduto. Il Napoli non è ancora grande non tanto per la mancanza di qualche elemento, ma perché non è ancora maturo in alcuni suoi giocatori. Il mese di febbraio può essere il mese della verità e spero che non ci nessuna turbativa alla regolarità perché temo che qualcosa possa non funzionare. Ad esempio in Coppa Italia, spero che non pesino quanto accaduto a maggio scorso e la decisione di giocare la finale ancora a Roma, mentre in campionato Roma e Inter hanno piani finanziari che non possono prescindere da posizionamenti o conquiste di trofei più o meni importanti. Sarebbe davvero grave se tutto dovesse essere indirizzato in certe direzioni. Personalmente non mi sono mai illuso e dall’estate scorsa sostengo che le strade del Napoli e di Benitez si separeranno alla fine della stagione. I motivi? Li conosciamo tutti e non sono solo quelli di carattere affettivo di cui ha parlato De Laurentiis che però, non è nuovo a sorprese e che potrebbe trovare, come fece anche con Mazzarri, gli argomenti giusti per convincere l’allenatore spagnolo per almeno un’altra stagione”.

 

Commenti

Questo articolo è stato letto 487 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!