Monica Scozzafava: “Napoli, complimenti allo scouting per Strinic e Gabbiadini”

scozzafavaMONICA SCOZZAFAVA, giornalista, responsabile dei servizi sportivi del Corriere del Mezzogiorno, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi proposti sul web da NapoliMagazine.Com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, su Radio Punto Zero, condotto da Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo. Ecco quanto ha affermato: “Non va bene così, va benissimo perché, fino a qualche tempo fa, in partite come quelle di Verona, il Napoli usciva con le pive nel sacco. È un Napoli che ha imparato a soffrire, che ha imparato ad essere meno bello e più pragmatico ed è evidente come il cambiamento abbia migliorato il rendimento, considerato che gli azzurri hanno rosicchiato ben 7 punti alla Roma. In questo mercato la società partenopea ha evidenziato la qualità del settore scouting, pescando due elementi di assoluto valore, sia prospettici che di immediato rendimento. Strinic, poi, è stata la sorpresa più bella e Gabbiadini, proprio nella sua prima partita da titolare in campionato, ha dimostrato quanto e bene può fare. Il gol dell’ex sampdoriano ha confermato la sua grande duttilità sia nell’occasione del vantaggio, propiziando l’autogol di Cesar che nella rete, bellissima, da vero centravanti, che ha deciso il match. All’Inter continua a girare tutto storto anche se trovo esagerato l’accanimento mediatico che c’è stato nei confronti di Mazzarri che, chissà, se ci sarà anche con Mancini. Quanto alla partita di coppa, è molto difficile perché i nerazzurri punteranno tantissimo se non tutto sulla Coppa Italia. È una gara secca e il Napoli non deve commettere l’errore di considerare quanto sta accadendo in campionato”.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!