Pallavolo – Pianura Volley, Di Falco rilancia: “Possiamo fare meglio”

Il passo è buono, ma può esserlo ancora di più. Domenica, contro Salerno, il Pianura Volley Club ha conquistato unaltro successo (3–2), il quinto nelle ultime sei giornate in cui ha perso (al tie break) solo con la capolista corazzata Folgore Massa. “Stiamo facendo bene, ma possiamo fare meglio – sottolinea mister Silvio Di FalcoDobbiamo capire che per ambire a posizioni d’alta classifica occorre giocare sempre al 130%. Se rendiamo al 90–100% delle nostre possibilità non basta, siamo prevedibili”. Un concetto che sarà ripetuto durante questa settimana che condurrà il team partenopeo verso la sfida interna con il Sant’Agnello. Tale match sarà un crocevia importante di una stagione che può riservare altre soddisfazione. Importante sarà avere la massima attenzione, concentrazione, applicazione per vincere anche quelle gare più ostiche, particolari, strane. Un poco come quella di domenica scorsa in cui gli scarti sono stati simili ed anche uguali in alcuni diversi set. Dopo essersi stati superati nel primo (18–25), i napoletani si sono imposti nel secondo (29–27). Lo slancio non è stato sfruttato ed i contendenti sono tornati avanti (26–28). A questo punto i pianuresi hanno piazzato la giusta zampata (25–17, 15–11).“Abbiamo iniziato bene, poi ci siamo complicati la vita da soli – riconosce il tecnico – Abbiamo concesso troppo spazio agli avversari che meritano i complimenti per aver disputato una grandissima partita, con tanta qualità. Hanno approfittato della nostra giornata no in alcuni fondamentali. Abbiamo pagato una settimana in cui ci sono state alcune defezioni negli allenamenti ed, in generale, non essere al massimo. Resta comunque la soddisfazione per aver vinto un incontro che sembrava perso dopo il terzo set”. Ad un passo dal baratro i partenopei si sono rialzati, spegnendo i sogni di gloria dei rivali.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!