Cagliari, Zola: “Inutile piangere sulle assenze, giochiamo a testa alta”

CAGLIARI – Saranno diverse e pesanti le assenze, nel Cagliari in partenza per Genova, dove darà vita al primo anticipo della 26/a giornata di campionato contro la Sampdoria. Senza gli squalificati Joao Pedro e gli indisponibili Donsah ed Ekdal, Gianfranco Zola dovrà reinventare il centrocampo ma il tecnico rossoblù non cerca alibi: “E’ un momento così, inutile piangerci sopra – il commento dell’allenatore sardo in conferenza stampa – Non avremo aiuti da parte di nessuno, quindi teniamo alta la testa. In mezzo al campo abbiamo qualche problema, ma ho diversi giocatori che si possono adattare e posso cambiare il numero dei centrocampisti. Il modulo? Abbiamo provato due idee di gioco, vedremo quale seguire”.

L’ATTACCO DORIANO HA QUANTITÀ E QUALITÀ” – Il Cagliari se la vedrà con una Samp galvanizzata dal ritorno al successo, dopo un mese e mezzo di astinenza: “I blucerchiati hanno uno dei migliori attacchi del campionato, per qualità e quantità di giocatori – è l’analisi di Zola – Per noi sarà una partita complicata, ma la qualità ce l’abbiamo, dunque ce la giocheremo con coraggio. L’atteggiamento della squadra è sempre stato buono, a parte domenica contro il Verona, dove abbiamo fatto un passo indietro. Però è anche vero che non era facile giocare contro una squadra come il Verona, andando sotto di un gol dopo 7′. La stessa Roma ha incontrato notevoli difficoltà”.

“HO VISTO BENE SAU” – Vista l’emergenza, potrebbe toccare finalmente ad Husbauer: “È migliorato molto, ha delle qualità che però, per emergere in un campionato come il nostro, devono essere supportate da una base fisica – spiega Zola – Ho sempre voluto dargli una opportunità, ma quando sarebbe stato pronto. Non dimentichiamo che questa squadra era stata costruita sulla forza degli attaccanti. Ho visto bene Sau in allenamento, così come Mpoku, che vive un bel momento. In alcune partite precedenti, alcune scelte sono state dettate dall’emergenza e non c’è stato neanche tempo di provare certe soluzioni. Per questo penso che questa squadra abbia grossi margini di miglioramento, una volta recuperati pienamente tutti gli effettivi”.

Cagliari calcio

serie A
Protagonisti:
gianfranco zola
Fonte: Repubblica

Commenti