Atalanta-Udinese 0-0: i nerazzurri non vincono più, Reja a piccoli passi verso la salvezza

BERGAMO – L’Atalanta continua a non vincere e Reja ottiene il suo secondo 0-0 consecutivo da quando è alla guida della squadra nerazzurra. Un pari casalingo contro l’Udinese che mantiene a +4 il vantaggio dei bergamaschi in classifica sulla terz’ultima, il Cagliari, fermato ieri in casa dall’Empoli. L’Atalanta ci ha provato, soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa Karnezis salva sul Papu Gomez e quando Rocchi espelle Carmona la partita praticamente finisce.
PALO DI WIDMER – Reja schiera un 3-4-2-1 con in attacco il trio argentino formato da Gomez, il rientrante Maxi Moralez e Denis. Difesa a tre con Biava, Stendardo e Cherubin, con Masiello e Dramè esterni. In regia Cigarini. Stramaccioni risponde col 3-5-1-1 con Bruno Fernandes a supporto di Di Natale in attacco. In mezzo al campo Guilherme, Allan e Pinzi. Sulle fasce Widmer e Pasquale. La partita la fa l’Atalanta con grinta, pressing e possesso-palla mentre l’Udinese è pronta a ripartire. Dopo pochi minuti Denis di testa impegna Karnezis. Ma sono i friulani ad avere la più grande occasione del match: lancio verticale di Guilherme in area per Widmer che, defilato a destra, conclude sul palo.

ATALANTA IN FORCING STERILE – Reja telecomanda i suoi da bordocampo e danno risposte positive soprattutto Gomez e Moralez in attacco. I bergamaschi vanno in forcing offensivo, ma senza mai davvero sfiorare il gol. Alla mezz’ora situazione importante con cross basso dal fondo di Cigarini ma Moralez devia allargando troppo la sfera sul fondo. Lo stesso Cigarini ci prova due volte da fuori, senza fortuna. Break bianconero con una mezza rovesciata di poco sul fondo di Di Natale. Denis lotta ma soffre la marcatura di Danilo e il brasiliano al 38’ lo contrasta quel tanto che basta per impedire al Tanque di raccogliere di testa un bel cross di Gomez. Un colpo di testa alto di Dramè chiude il primo tempo.

KARNEZIS SALVA SU GOMEZ – Nella ripresa cambia poco anche se cala l’intensità dell’Atalanta mentre l’Udinese alza il baricentro e riesce a contrastare così le iniziavate orobiche. Al 3’ però grossa chance nerazzurra: Denis in area, palla a Masiello che devia e la sfera attraversa tutto lo specchio della porta. In ritardo Gomez. Il Tanque ci riprova al 17’ con un colpo di testa dopo uno schema: troppo centrale, para Karnezis. Iniziano i cambi dei tecnici con Reja che rimpiazza Moralez con Emanuelson e Stramaccioni Di Natale con Thereau. L’azione più pericolosa del secondo tempo è dell’Atalanta al 23’: bel destro dal limite di Gomez e Karnezis in tuffo respinge. Emanuelson è pronto al tap-in vincente ma viene murato da Danilo.

ROSSO DIRETTO PER CARMONA – Rocchi grazia Biava, già ammonito, dopo un altro fallo su Bruno Fernandes. Reja furbescamente cambia l’ex laziale con Scaloni. Ma Rocchi alla mezz’ora lascia comunque l’Atalanta in dieci cacciando con un rosso diretto Carmona per un’entrata sì scomposta su Allan, ma anche abbastanza casuale. Decisione severa del direttore di gara che tarpa le ali ai padroni di casa. Reja corre ai ripari e fa entrare Migliaccio per Gomez per un 4-4-1. L’Udinese non approfitta della superiorità numerica e si accontenta del pareggio. Pari ben accetto alla fine anche dai bergamaschi che arrivano stremati dalla fatica al 90’.

Atalanta-Udinese 0-0
Atalanta (3-4-2-1):
Sportiello 6; Biava 5,5 (27′ st Scaloni 6), Stendardo 6,5, Cherubin 6; Masiello 6, Cigarini 6,5, Carmona 5, Dramè 5,5; Gomez 6,5 (33′ st Migliaccio sv), Moralez 6 (18′ st Emanuelson 6); Denis 5,5. In panchina: Benalouane, Pinilla, Boakye, Del Grosso, Grassi, Avramov, Bellini, Baselli, Bianchi. Allenatore: Reja 6.
Udinese (3-5-1-1): Karnezis 6,5; Wague 6, Danilo 6,5, Piris 6; Widmer 6,5, Allan 6 (36′ st Badu sv), Pinzi 6,5, Guilherme 6, Pasquale 6; Bruno Fernandes 5,5 (43′ st Geijo sv); Di Natale 5,5 (21′ st Thereau 5,5). In panchina: Hallberg, Aguirre, Kone, Scuffet, Gabriel Silva, Bubnjic, Heurtaux, Perica, Meret. Allenatore: Stramaccioni 6.
Arbitro: Rocchi di Firenze.
Espulso al 31′ st Carmona per gioco violento.
Ammoniti Biava, Cigarini, Pasquale, Pinzi, Badu.
Angoli: 5-3 per l’Atalanta.
Recupero: 3′; 3′.

Fonte: Repubblica

Commenti