Napoli sottoToni, il Verona stende gli azzurri al Bentegodi

Luca Toni ha firmato la doppietta che ha permesso al Verona di battere il Napoli (Getty)

Una doppietta dell’ex Fiorentina e Bayern, al settimo centro negli ultimi sei match, permette all’Hellas di battere 2-0 gli uomini di Benitez che hanno raccolto solo un punto nelle ultime tre partite in campionato

HELLAS VERONA-NAPOLI 2-0
7′ e 51′ Toni (V)

Guarda la cronaca della partita

GUARDA LE PAGELLE

Il Napoli non sa più vincere in campionato e la Champions si allontana. A Verona arriva la terza sconfitta nelle ultime tre partite per gli uomini di Benitez che a questo punto lasciano intravedere i primi spiragli di una crisi. Troppo poco un punto in tre partite per una squadra che ha ambizioni da Champions. Una doppietta di Luca Toni permette all’Hellas di vendicare il 6-2 degli azzurri dell’andata nel primo posticipo della 27esima giornata di Serie A.

E’ stata una vittoria meritata quella dei veneti. Neppure l’inserimento di Higuain, tenuto inizialmente in panchina, è riuscito a dare la giusta scossa agli azzurri per un tentativo di rimonta. Benitez ha schierato un Napoli super offensivo nel finale, con Callejon esterno basso e il doppio centravanti, ma il Verona non ha mollato di un centimetro, difendendosi con ordine e abnegazione. E lì dove non è arrivato Benussi, è arrivata la fortuna, come in occasione del palo di Gabbiadini, probabilmente il migliore del Napoli. Il 2-0 finale è frutto di una grave disattenzione difensiva sull’asse Mesto-Britos-Andujar che ha permesso a un astutissimo Toni di firmare la rete del momentaneo 1-0 e di un primo tempo male interpretato, come spesso capita, dagli uomini di Benitez. Il 2-0 veronese, nato da un’ottima ripartenza di Hallfredsson e finalizzato da Toni, al settimo sigillo nelle ultime sei partite, ha evidenziato ancora una volta tutti i problemi difensivi di questo Napoli. Bello in Europa e zoppicante in campionato.

Benitez avrà molto su cui lavorare, soprattutto sulla testa dei propri giocatori. Anche perché l’emergenza in difesa continuerà anche contro l’Atalanta viste le ammonizioni di Raul Albiol e Ghoulam, entrambi diffidati. Roma e Lazio, in caso di vittoria domani, potrebbero staccare gli azzurri dalla zona Champions. Il Verona invece si gode una gustosa rivincita e una vittoria importantissima in chiave salvezza che la fa salire a quota 32 in classifica. L’unica nota negativa della serata veronese è l’espulsione di Sala. Ma per una volta Mandorlini potrà essere soddisfatto lo stesso.

Fonte: SkySport

Commenti