Chievo-Palermo 1-0: Paloschi-gol, i clivensi vedono la salvezza

VERONA – Passo avanti e probabilmente decisivo verso la salvezza da parte del Chievo che conquista contro il Palermo la seconda vittoria consecutiva dopo quella di Marassi contro il Genoa e si porta a 32 punti in classifica a +11 sulla zona retrocessione. Un successo meritato quello veneto contro un Palermo che non segna da 424’ e non riesce più a vincere. Anche oggi gara sottotono dei rosanero che hanno concesso troppo ai padroni di casa per reagire solo nel finale di match.

ATTACCA IL CHIEVO – Maran si schiera con un 4-4-2 senza Hetemaj, squalificato. Centrocampo formato allora da Schelotto, Radovanovic, Izco e Birsa. In attacco Paloschi e Meggiorini. Iachini risponde con un 4-3-2-1 che prevede Vazquez e Quaison dietro alla punta Dybala. In mezzo al campo Rigoni, Maresca e Barreto. E’ il Chievo a mettere sotto pressione il Palermo aggredendo soprattutto sulle corsie laterali grazie a Schelotto e Birsa. Al 4’ pericoloso Meggiorini che colpisce l’esterno della rete dopo un assist di Paloschi. Al 9’ ancora al tiro Meggiorni ma viene murato sul più bello. Break rosanero al 13’ ed è una occasionissima: Dybala scambia con Rigoni e si ritrova solo davanti a Bizzarri ma il portiere salva in tuffo.

COLPISCE PALOSCHI – Il Palermo tenta di abbassare i ritmi forsennati del Chievo e ci riesce per qualche spezzone di primo tempo. Infatti non accade più nulla fino al gol dei padroni di casa, al 35’: rinvio di Bizzarri, palla prolungata verso Meggiorini che al volo di tacco lancia Paloschi. Andelkovic ma soprattutto Terzi sono in ritardo e l’attaccante calcia un destro rasoterra che batte Sorrentino. Il Palermo si rivede solo alla fine dei primi 45’ con una punizione a giro di Maresca che si perde sul fondo non di molto.

PALOSCHI SBAGLIA DAGLI 11 METRI – Il Palermo è chiamato a una reazione, ma è ancora il Chievo a rendersi pericoloso e a cercare con insistenza il raddoppio a inizio ripresa. Al minuto 7 corner e gran colpo di testa di Zukanovic con Sorrentino che salva in tuffo. Iachini fa entrare Belotti al posto di Quaison per avere una punta in più mentre Maran è costretto a cambiare l’infortunato Birsa con Botta. Al quarto d’ora la partita potrebbe chiudersi: Meggiorini assiste Paloschi in area e Andelkovic commette un vistoso fallo di mano che gli costa l’ammonizione ma soprattutto provoca calcia di rigore. Dagli undici metri va Paloschi che però calcia malissimo e alto.

TRAVERSA DI VAZQUEZ – Il rigore sbagliato scuote il Palermo che finalmente spinge in avanti. Grossa occasione al 21’: corner e colpo di testa di Andelkovic che fa terminare il pallone di poco sul fondo. Alla mezz’ora ancora Paloschi temibile nell’area piccola, ma Terzi lo contrasta e per Sorrentino arriva una facile parata. La migliore chance per pareggiare ce l’ha Vazquez al 36’: calcio d’angolo, sponda aerea di Rispoli e sinistro al volo del Mudo che coglie la traversa. Si tratta del nono palo di Vazquez in campionato, non certo fortunato. Poco dopo ancora Palermo in attacco ma Belotti di testa non trova la porta dopo un cross di Lazaar. Rigoni viene fermato da Zukanovic e al 41’ Andelkovic commette un fallo da ammonizione che gli costa il cartellino rosso. L’episodio dell’espulsione praticamente sancisce la fine della partita e il successo del Chievo.

Chievo-Palermo 1-0 (1-0).
Chievo (4-4-2):
Bizzarri 6.5; Frey 6,5, Dainelli 6,5, Cesar 6, Zukanovic 6,5; Schelotto 6, Radovanovic 6, Izco 6,5, Birsa 6,5 (15’st Botta 6); Paloschi 6,5 (32’st Biraghi sv), Meggiorini 7 (29’st Pellissier sv). In panchina: Bardi, Seculin, Gamberini, Pozzi, Christiansen, Vajushi, Cofie, Fetfatzidis, Sardo. Allenatore: Maran 7.
Palermo (4-3-2-1): Sorrentino 6,5; Vitiello 5,5 (30’st Rispoli 6), Terzi 5, Andelkovic 4,5, Daprelà 5 (24’st Lazaar 6); Rigoni 5,5, Maresca 5,5, Barreto 6; Quaison 5 (8’st Belotti 5,5), Vazquez 6; Dybala 5,5. In panchina: Ujkani, Milanovic, Joao Silva, Emerson, Della Rocca, Bolzoni, Chochev, Jajalo, Bentivegna. Allenatore: Iachini 5.
Arbitro: Giacomelli di Trieste.
Rete: 35’pt Paloschi.
Nota: al 17’st Paloschi fallisce un calcio di rigore.
Ammoniti: Maresca, Izco, Andelkovic.
Espulso al 41’st Andelkovic per doppia ammonizione.
Angoli: 8-5 per il Palermo.
Recupero: 0′; 4′.
Spettatori: 15.000 circa.

Fonte: Repubblica

Commenti