Nicchi: “Le polemiche del Napoli? Noi lavoriamo per far bene”

Marcello-NicchiLe polemiche del Napoli, in seguito alla partita di ieri contro l’Atalanta, sono di sicuro l’argomento più discusso al convegno di confronto organizzato dall’AIA con le società di Serie A. Sulla questione è intervenuto anche il presidente dell’Associazione Italiana Arbitri, Marcello Nicchi: “Le polemiche sono la cosa più bella del calcio italiano. Noi lavoriamo sempre per fare bene. Su undicimila partite che dirigiamo gli errori possono esserci. Non parlo in riferimento ad una squadra, ma di tutte. La tecnologia? Sta arrivando e ben presto la vedremo. Noi diamo un servizio e cerchiamo di farlo con qualità ma con meno allenamenti e meno fondi non so se riusciremo a tenere questo livello. Al Napoli rispondiamo con i fatti. C’è una commissione che valuta il rendimento degli arbitri per capire se c’è stato un errore e come correggerlo, proprio come fanno le squadre. Gli arbitri di porta? Rinunciarvi adesso sarebbe un passo indietro. Con la goal line technology poi, potrebbe avere più margine di intervento per aiutare il direttore di gara.”

fonte – gianlucadimarzio.com

Commenti

Questo articolo è stato letto 272 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!