Bertini: “Con Sarri si lavora in maniera scientifica e costante dall’ inizio alla fine della stagione”

Sarri_DMF_3497 Napoli-Genoa 20/3/2016 foto De MartinoFrancesco Bertini, ex preparatore atletico dello staff di Maurizio Sarri, ha parlato rilasciato alcune dichiarazioni a Radio Goal su Radio Kiss Kiss Napoli ed ha tessuto le lodi dell’attuale preparatore atletico del Napoli, ovvero Francesco Sinatti, che in passato è stato un allievo proprio di Bertini. Ecco quanto evidenziato da “Napoli Magazine”: “E’ molto bravo, è serio, preparato, merita tutta la stima che gli viene attribuita ora come in passato. Come si fa ad avere sempre lo stesso rendimento? Lavorare con costanza settimana dopo settimana, soprattutto lavorare sui singoli. Credo che Francesco stia lavorando sui singoli cercando di mettere i giocatori in condizione di poter esprimere il massimo singolarmente, poi al lavoro di gruppo ci pensa Maurizio, al lavoro tecnico tattico. Con Maurizio si lavora in maniera molto scientifica, accurata, costante, dall’inizio alla fine della stagione, non c’è nessun momento di tregua. Un aneddoto dei miei 10 anni di lavoro con Sarri? Ci siamo conosciuti in una pizzeria, quando si incontrano due persone è come quando si incontra una bella donna, scattano subito delle scintille. Tra di noi scattò una bella scintilla che poi è durata per tanto tempo. L’avventura è iniziata in interregionale per poi arrivare in Serie B, poi le strade si sono divise per questioni diverse però siamo stati tra i pochi a partire dai dilettanti ed arrivare ai professionisti”.

fonte – napolimagazine

 
Commenti

Questo articolo è stato letto 685 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!