Napoli, Hamsik: “Siamo tutti con Benitez”

NAPOLI – Un capitano con la C maiuscola. Gli interessi di squadra vengono prima di quelli personali. Marek Hamsik si conferma leader del Napoli e lo dimostra subito dopo aver conquistato il titolo di calciatore slovacco dell’anno per quanto riguarda il 2014. E’ il suo quarto successo in questa manifestazione, ma il pensiero alla maglia azzurra è quasi inevitabile. La ricetta per il tour de force è molto semplice. “Siamo tutti uniti e non importa se capita di finire in panchina”. Non ci sono intoccabili e il discorso riguarda pure Hamsik. “Talvolta non ho giocato dall’inizio, ma non è un problema. Fa parte delle scelte di un allenatore. Questo è un discorso che vale per tutto il gruppo”. L’unione fa la forza, dunque. Sarà questa la ricetta degli azzurri nel tour de force di aprile, vera cartina di tornasole sulle ambizioni del Napoli che è ancora in corsa su tre fronti, ma si è allontanato dalla zona Champions. “Noi stiamo con Benitez”, dice convinto Hamsik che mette un freno alle tante critiche ricevute dal tecnico spagnolo dopo l’1-1 con l’Atalanta. “Con lui è cambiato il modo di fare calcio. Per quanto mi riguarda, io sto molto bene in azzurro”.

LA RIPRESA – Hamsik non ci sarà oggi pomeriggio al centro tecnico di Castel Volturno. E’ impegnato nel derby contro la Repubblica Ceca di domani sera e poi tornerà a disposizione. Rafa Benitez ritroverà i nazionali tra mercoledì e giovedì. Gli allenamenti sono stati spostati al pomeriggio proprio per consentire a tutti di essere valutati dallo staff tecnico in vista della sfida della Roma, in programma sabato all’Olimpico. Le buone notizie arrivano da quattro recuperi importanti: Insigne e Zuniga hanno sacrificato parte della sosta pur di migliorare la condizione fisica, Gargano e Strinic, invece, hanno smaltito i problemi muscolari e potranno dare un contributo decisivo già a cominciare dal match con i giallorossi di Rudi Garcia, vero scontro diretto per la Champions League.
 

serie A

ssc napoli
Protagonisti:
marek hamsik
Fonte: Repubblica

Commenti