Gianni Di Marzio: “Benitez? Ci sono alcuni aspetti che mi convincono e altri meno”

di marzioGIANNI DI MARZIO, ex allenatore del Napoli, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, su Radio Punto Zero, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi proposti sul web da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, condotta da Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo. Ecco quanto ha affermato: “Sfatiamo un luogo comune, di Maradona non ho mai parlato alla Juventus, ma solo con Ferlaino. Con Moggi, invece, feci altri nomi, da Cristiano Ronaldo a Messi, da Pato a Mascherano. Da una parte sono d’accordo con la conferma di Benitez, dall’altra no, perché è troppo tardi per programmare il futuro. Credo che quando gli allenatori prendono tempo è perché vogliono andare via e così credo sia accaduto con Benitez. I motivi della separazione? Non credo sia soltanto uno, ma quello principale è sicuramente legato al mercato scadente fatto in estate. Dopo la stagione scorsa, il Napoli doveva puntare diritto alla qualificazione in Champions ed invece sono state perse tantissime possibilità, a cominciare dai preliminari, fino alle occasioni per raggiungere il secondo posto. E sono state perse perché non sono arrivati i rinforzi giusti. Anche a gennaio è arrivato Gabbiadini, fortissimo, ma poco adatto al gioco di Benitez perché rende meglio nel 4-3-3, come alto a destra o da prima punta. Puntare all’Europa League non significa vincerla e già con il Wolfsburg sarà molto difficile e poi ritengo il Siviglia più forte di tutte. Insigne è recuperato, ma non credo sia pronto per giocare la partita che può decidere il destino del Napoli in campionato. Sono rientrato da poco dall’Uruguay dove ho visto le eliminatorie Under 20 e di giocatori buoni ce ne sono tanti, ma bisogna arrivare prima degli altri, altrimenti succede quanto accaduto con Danilo, arriva il Real Madrid con un pacco di soldi e se lo porta via”.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!