Pastore: “Dopo questa stagione fallimentare sarà difficile trattenere i giocatori migliori”

pastore-ROSARIO PASTORE, giornalista, firma storica de La Gazzetta dello Sport, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, su Radio Punto Zero, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi proposti sul web da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, condotta da Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo. Ecco quanto ha affermato: “Capisco Benitez che avrebbe gradito rifugiarsi a Liverpool, come ha fatto prima del match con la Lazio, ma il ritiro è sacrosanto, anche se vorrei capire meglio che tipo di ritiro è, perché sentendo le ultime parole di De Laurentiis non credo sia più una punizione, ma un ibrido. Molti giocatori hanno deluso ma perché sono mediocri, le responsabilità maggiori però, sono di chi ha preso questi calciatori e di chi ha avallato questi acquisti. Benitez continua a deludermi con le sue scelte, sia per la formazione che a partita in corso. Il signor Pioli, che è solo un bravo allenatore, ha vinto la partita perché, accortosi che Maggio non lasciava scampo a Felipe Anderson, ha spostato il brasiliano su Ghoulam ed al secondo tentativo la Lazio ha segnato. Ora con quali credenziali, con quali speranze, puntiamo anche una sola fiches sulla vittoria dell’Europa League? Peccato perché dopo questa stagione fallimentare sarà molto difficile trattenere un giocatore come Higuain, ma anche pensare ad un futuro migliore. I sergenti di ferro non mi piacciono, quindi non sceglierei Mihajlovic, e Spalletti dopo la Roma, pur avendo a disposizione risorse importanti, non mi sembra abbia fatto faville con lo Zenit, per questo opterei per Montella perché è uno di noi, capisce di calcio, sa insegnarlo ed è un professionista molto umano. A proposito di Montella, la partita con la Fiorentina è difficilissima anche perché sono ancora in corsa per la Champions e poi saranno molto arrabbiati dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia. È scontato dirlo, ma bisognerà stare molto attenti a Salah”.

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!