Lazio, Pioli non si nasconde: “Proveremo a vincere anche con la Juventus”

ROMA – Ci provano un po’ tutti a farlo sbilanciare, ma Pioli preferisce di gran lunga volare basso. Il secondo posto in classifica e la finale di Coppa Italia non devono far commettere alla squadra l’errore di rilassarsi e sentirsi arrivata. E il tecnico della Lazio lo sottolinea ancora una volta ai microfoni di Mediaset: “In questo momento dobbiamo rimanere concentrati, siamo soddisfatti di quello che stiamo facendo ma ancora non abbiamo ottenuto nulla, quindi c’è da continuare a lavorare con grande attenzione”.

PIOLI PENSA ALLA JUVE: “ANDIAMO A TORINO PER VINCERE” – Resta il fatto che dal suo arrivo la Lazio ha cambiato musica. Dopo aver chiuso l’ultimo campionato al nono posto e nel pieno della contestazione da parte dei tifosi verso il presidente Lotito, ora sembra di vivere su un altro pianeta. Il segreto, anche questa volta, sta nella semplicità: “Lavoriamo con grande fiducia. Abbiamo capito da subito le potenzialità di questa squadra, la società ci ha messo e ci sta mettendo nelle condizioni migliori per poter lavorare bene”. Tanto da far sì che Pioli venga ripetutamente paragonato ad allenatori che hanno scritto pagine di storia del club come Maestrelli ed Eriksson: “Chiaramente tutti questi attestati di stima non possono che farmi piacere. ma ripeto: c’è ancora tanto da fare, al momento non abbiamo centrato il nostro obiettivo e non abbiamo ottenuto nulla. Mancano ancora troppe partite per festeggiare, dobbiamo rimanere concentrati”. E magari cercare di fare lo scherzetto alla Juve sabato prossimo: “Ci vogliamo provare. Sicuramente vogliamo affrontare la partita per uscire dal campo senza rimpianti o rimorsi”. In chiusura, una frecciatina alla Roma che lo scartò definendolo – si dice – un tecnico capace solo a salvarsi: “Si sbaglia a pensare che siano vincenti solo gli allenatori che vincono. Io credo siano vincenti tutti gli allenatori che c’entrano gli obiettivi che la società si è prefissata. Se un allenatore viene chiamato per salvare la squadra e ottiene la salvezza io credo che sia lo stesso livello di altri allenatori che hanno un potenziale diverso e che giocano e lottano per vincere”.
 

serie A

ss lazio
Protagonisti:
Stefano Pioli

Fonte: Repubblica

Commenti