Jolanda De Rienzo: “Napoli credici e portaci a Varsavia!”

Jolanda De Rienzo_625x_Jolanda De Rienzo, giornalista e conduttrice, scrive su “NapoliMagazine.Com”: “Devastante, travolgente, commovente… incontenibile. “Portaci a Varsavia” urlano i cuori azzurri in una notte in cui si crea la storia. Bagnate le penne nei calamai e scrivete: “il Napoli è in semifinale in Europa dopo 26 anni”. Si chiamava Coppa Uefa e c’era lui, Diego, fuori il Bayern e poi l’atto finale vincente con lo Stoccarda, oggi c’è l’argentino Gonzalo nel segno del mancino che fece la storia all’ombra del Vesuvio. Non la migliore partita degli uomini di Benitez al San Paolo, ma bisognava raggiungere l’obiettivo e così è stato. Prima Jose Maria Callejon con la sua prima rete in Europa League con assist di Gonzalo, terzo centro nelle ultime quattro partite disputate. Poi Dries Mertens, ancora su suggerimento di Higuain, giocata che però nasce da una splendida trovata di Lorenzo Insigne. Il Napoli sogna ma si spaventa: Wolfsburg sempre in partita, bene Andujar; una parata da applausi dopo un solo minuto e ancora reattivo sulle giocate di Perisic e Bendtner, anche se recuperare dal 4 a 1 per i tedeschi era quasi impossibile. È vero gli azzurri sembrano nervosi, deconcentrati, male Mesto, Inler e David Lopez, tanto da far imbestialire Rafa Benitez in panchina, ma questa squadra merita la semifinale. A fare compagnia al Napoli ci saranno la Fiorentina, gli ucraini del Dnipro e gli spagnoli del Siviglia che hanno eliminato, rispettivamente, Dinamo Kiev, Brugge e Zenit. I numeri per ora sorridono agli azzurri: tra le squadre qualificate il Napoli ha fatto più gol di tutte (18) e ne ha subiti meno (7), primato che però divide con la Fiorentina di Montella. L’appuntamento in Europa è per il 7 maggio, prima il campionato e la sfida contro la Samp. Adesso viene il bello, adesso bisogna fare sul serio!”.

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!