Cristiano Giaretta (D.S. Udinese): “Napoli su Allan? Non ho sentito il club azzurro, ma avremo modo di farlo”

cristiano-giarettaA Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Cristiano Giaretta, direttore sportivo dell’Udinese

L’Udinese ieri ha disputato una prestazione molto coraggiosa, siamo felici, ma dobbiamo limare degli atteggiamenti che ieri ci hanno penalizzato come le due espulsioni. Domizzi con la sua esperienza ed un’ammonizione già sulle spalle deve fare più attenzione e Badu ha esagerato con le proteste e parlerò con loro, ma non dobbiamo cadere in queste sciocchezze. Per il resto, sono felice per la bella prestazione dei ragazzi.

Lotta Champions? Roma, Lazio e Napoli credo siano sullo stesso piano. Sarebbe troppo facile dire che la Roma rischia tantissimo, ma ha tutte le carte in regola per fare bene. D’istinto, dico che Lazio e Napoli sono le favorite, ma sarà una dura lotta da qui alla fine della stagione.

Allan? La valutazione la fa il mercato, quando ci si siede e si ascolta l’offerta si inizia la trattativa e quindi si decide la valutazione del calciatore. La crescita di Allan è come quella di Pereyra, ieri ha disputato la 100esima partita in serie A. Non è semplice trovare centrocampisti che sanno unire le due fasi e invece Allan ha spiccate caratteristiche difensive, offensive e di collante. Allan è giovane ed è pronto per un eventuale salto in una grande squadra.

Napoli su Allan? Non ho parlato col club azzurro, ma avremo modo di farlo. A Napoli sono tutti amici per cui avremo modo di sederci e parlarne. I rapporti tra i due club sono ottimi e magari, da buoni amici, De Laurentiis e Pozzo ne staranno anche parlando tra di loro. Ma, scherzi a parte, non ho sentito il Napoli.

Insidie straniere per Allan? C’è qualche pista russa, ma concretamente non ci sono state molte opportunità”.

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti