Sassuolo-Milan 3-2, Berardi si conferma bestia nera dei lombardi

MODENA – Lo show di Domenico Berardi. A farne le spese è ancora il Milan. Gol e spettacolo al Mapei Stadium dove il Sassuolo supera 3-2 il Milan grazie alla tripletta del giovane attaccante neroverde, che quando affronta i rossoneri si scatena (7 gol in 4 partite). Ci saranno polemiche per l’ennesimo gol fantasma (il primo dei padroni di casa, nato da una papera di Diego Lopez), per l’arbitro è gol, le immagini non sciolgono del tutto il dubbio. I ragazzi di Inzaghi avevano trovato il pareggio grazie ai gol di Bonaventura e Alex, ma è pesata l’espulsione per doppio giallo dell’ex centrocampista dell’Atalanta. Nel finale ritorno in campo dopo quasi di El Shaarawy ed espulsione diretta per Suso.

LA CRONACA, SI RIVEDE BONERA – Di Francesco perde Vrsaljko per un fastidio alla coscia, gioca il giovane Fontanesi. Il tridente è quello di sempre formato da Berardi, Zaza e Sansone. Inzaghi lascia in panchina Mexes per Alex, non recupera Antonelli, al suo posto Bonera preferito ad Antonelli.  La partita inizia con il Milan determinato a prende in mano le redini del gioco, all’8′ tenta la prima conclusione a rete Destro ma il tiro dell’ex giallorosso finisce alto.

GOL FANTASMA – Al 13′ papera di Diego Lopez su tiro dalla grande distanza di Berardi: solita azione dalla destra per accentrarsi, la conclusione del numero 25 del Sassuolo rimbalza davanti al portiere rossonero che si fa sfuggire la sfera recuperandola al di là della linea di porta, almeno questa è l’interpretazione dell’arbitro Guida perché anche le immagini televisive non chiariscono. Fatto sta che è 1-0 per i neroverdi. Il gol dei padroni di casa taglia le gambe ai ragazzi di Inzaghi che faticano a costruire gioco. Ne approfitta il Sassuolo alla mezz’ora, lancio perfetto in profondità di Missiroli per Berardi che sul filo del fuorigioco parte dalla metà campo, vince il duello in velocità con Paletta e di esterno sinistro beffa Diego Lopez (questa volta incolpevole) per il 2-0.

BONAVENTURA, CHE GOL – La reazione rossonera è un cross di Honda per Van Ginkel in area, la conclusione viene sporcata in angolo, nell’azione successiva Bonaventura prende palla fuori area, con una serpentina fa fuori un paio di avversari e di destro infila Consigli. Il Milan insiste, al 36′ sinistro dal limite di Honda, respinta del portiere e palla sulla testa di Destro che non centra la porta. Grande azione del Sassuolo al 40′ con un fraseggio Berardi-Biondini con conseguente cross teso in area, Abate spazza. Poco dopo palla in area per Zaza che si allunga il pallone, fa buona guardia Paletta. Nel recupero punizione battuta da Alex, la conclusione del brasiliano è fuori misura. Un primo tempo con grandi emozioni.

IL PAREGGIO ROSSONERO – Nell’intervallo resta negli spogliatoi Abate, dolorante per una contusione al piede, al suo posto entra lo spagnolo Suso. Il primo spunto al 49′ è di Bonaventura, il tiro da fuori viene toccato da un difensore e termina a lato. Sul successivo angolo Alex di testa anticipa Consigli in uscita.

ESPULSO BONAVENTURA, TRIS DI BERARDI – Al 57′ il Milan resta in dieci, il già ammonito Bonaventura tocca con un braccio un pallone e viene allontanato dal campo per somma di ammonizioni. Decisione forse esagerata perché l’ex centrocampista dell’Atalanta si era coperto il volto. Subito dopo botta di Sansone da fuori, palla di poco sopra la traversa. Diego Lopez si riscatta dalla papera nel primo tempo al 70′ quando Berardi tutto solo si presenta a tu per tu col portiere ma il tiro viene murato di piede dall’ex Real che salva. Al 78′ Berardi fa tripletta, l’attaccante riceve palla nel cuore dell’area da Floro Flores e anticipa Lopez in uscita.

SI RIVEDE EL SHAARAWY – Nel finale c’è spazio per El Shaarawy, che prende il posto di Honda (ammonito poco prima per simulazione), ma il Faraone si fa notare per un cartellino giallo dopo aver mandato platealmente a quel paese l’arbitro dopo una rimessa laterale non concessa. Il caldo e l’inferiorità numerica si fanno sentire e il Milan non riesce più a pungere. Nei minuti di recupero i rossoneri chiudono 9 per l’espulsione diretta di Suso dopo un brutto fallo su Magnanelli.

SASSUOLO-MILAN 3-2 (2-1)
SASSUOLO (4-3-3): Consigli 5,5; Fontanesi 6,5 (29′ st Magnanelli 6), Cannavaro 6, Acerbi 6, Peluso 6; Biondini 6.5, Missiroli 6.5, Taider 5.5 (16′ st Brighi 6); Berardi 8, Zaza 5.5, Sansone 6 (25′ st Floro Flores 6). In panchina: Pomini, Celeste, Lazarevic, Natali, Floccari, Chibsah, Bianco, Longhi. Allenatore: Di Francesco.
MILAN (4-3-3): Diego Lopez 4,5; Abate 6 (1′ st Suso 4), Alex 6, Paletta 5,5, Bonera 5; Poli 6, de Jong 5.5, Van Ginkel 6; Honda 6 (34′ st El Shaarawy 5,5), Destro 5 (23′ st Pazzini 6), Bonaventura 6. In panchina: Abbiati, Gori, Zaccardo, Zapata, Mastalli, Mexes, Albertazzi, Bocchetti. Allenatore: Inzaghi.
ARBITRO: Guida di Torre Annunziata 3.
RETI: Berardi al 12′ e al 30′, Bonaventura al 33′, Alex al 50′ e Berardi al 76′
ESPULSI: Bonaventura al 56′ per somma di ammonizioni e Suso al 94′ per gioco scorretto.
AMMONITI: Bonera, Missiroli, Consigli, Honda, El Shaarawy e Paletta.
ANGOLI: 4-3 per il Milan.
RECUPERO: 1′ e 5′
 

Fonte: Repubblica

Commenti