Cesena-Cagliari 0-1, Sau in extremis gela i bianconeri

CESENA – Il Cagliari si aggiudica la sfida tra retrocesse. Al Dino Manuzzi, i sardi di Gianluca Festa vincono allo scadere, grazie al bel gol di Sau, il sesto in campionato per l’attaccante rossoblù. Gran parte del merito va anche al portiere Brkic, decisivo in due parate su Defrel. Le due squadre si ritroveranno in Serie B l’anno prossimo.

LA CRONACA, C’E’ IL GIOVANE DALMONTE – Di Carlo rilancia Volta in difesa e dà fiducia al giovanissimo Dalmonte come esterno sinistro d’attacco con Defrel centravanti. Festa non ha Avelar, acciaccato, e lo sostituisce con Murru. Attacco formato dalla solita coppia Cop-Farias. Il caldo si fa sentire e le occasioni sono poche. L’occasione migliore è per i sardi con un bel sinistro a giro di Joao Pedro che chiama in causa Agliardi, mentre nel finale di tempo è il collega serbo a esaltarsi su una botta da fuori di Defrel. Tiro centrale, ma risposta sicura dell’ex estremo difensore dell’Udinese.

BRKIC DECISIVO – Nella ripresa la partita è ancora bloccata con poche occasioni. Ospiti attivi sulla sinistra con Murru (uno dei migliori) e Balzano, che si fa pericoloso in un paio di occasioni. Farias poi di testa spreca una buona chance a pochi passi da Agliardi. I due tecnici cercano la svolta con gli ingressi di Djuric e Sau per Dalmonte e Cop, poi tocca a Zè Eduardo e Barella ma di emozioni nemmeno l’ombra. Ci prova Defrel ad accendere il match con un diagonale dalla distanza, ma sulla sua strada trova ancora una volta Brkic prontissimo.

SAU GELA IL MANUZZI – Col passare dei minuti comincia a prevalere la stanchezza ed entrambe le squadre danno l’impressione di voler accontentarsi del pareggio. Ma nel terzo dei quattro minuti di recupero, Ekdal tiene bene il pallone e, grazie a un buco della difesa romagnola, al 92′ permette a Sau di sbloccare la partita. E’ il sesto gol per l’attaccante rossoblù, freddo nel tu per tu contro Agliardi. Il Cesena potrà prendersi la rivincita nel prossimo campionato di Serie B, sperando di tornare presto nella massima serie.

CESENA-CAGLIARI 0-1 (0-0)
CESENA
(4-2-3-1): Agliardi 6, Volta 6, Lucchini 6,5, Krajnc 6, Renzetti 6,5, Cascione 5,5, De Feudis 5.5, Tabanelli 6 (28’st Ze Eduardo 6), Brienza 6, Dalmonte 6 (17′ st Djuric 5,5), Defrel 6 (42′ st A. Rodriguez sv). (Leali, Bressan, Nica, Magnusson, Succi, Mordini, Capelli, Mudingayi, Moncini). All. Di Carlo.
CAGLIARI (4-3-1-2): Brkic 7, Balzano 6.5, Capuano 6,5, Rossettini 6, Murru 7, Joao Pedro 6 (28′ st Barella 6), Crisetig 6, Ekdal 6,5, M’Poku 6 (42′ st Longo sv), Farias 6, Cop 5 (17’st Sau 7). (Cragno, Gonzalez, Avelar, Dessena, Ceppitelli, Diakitè). All. Festa.
Arbitro: Abbatista di Molfetta
Rete: Sau al 92′
Ammoniti: De Feudis, Lucchini e Cascione
Angoli: 8-4 per il Cagliari.
Recupero: 0′ e 3′

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 153 volte