Il Milan ritrova El Sha, Toro battuto nell’ultima a San Siro

Una doppietta del Faraone e un gol (il 100° in A) su rigore di Pazzini permettono alla squadra di Inzaghi di sconfiggere il Torino 3-0. Espulsi Zaccardo e Molinaro, Pippo allontanato dall’arbitro. Striscioni di protesta della Curva a inizio gara

MILAN-TORINO 3-0
18′ e 65′ El Shaarawy, 57′ rig. Pazzini

Guarda la cronaca dei match

GUARDA LE PAGELLE

I proclami di questi ultimi giorni non sono piaciuti granché. I tifosi vogliono fatti concreti che seguono le belle parole e non lo mandano a dire ma mostrano la loro idea attraverso striscioni che colpiscono la società e Galliani. Insomma l’atmosfera nell’immediata vigilia della partita di commiato a San Siro per questa stagione contro il Torino non era delle migliori. Il risultato ha un po’ mitigato il clima, il resto si vedrà. Il Milan di Inzaghi torna a vincere e lo fa anche con una certa autorevolezza nonostante l’inferiorità numerica per buona parte della gara (espulso Zaccardo) dopo aver segnato il gol del vantaggio con El Shaarawy.

A proposito, proprio il Faraone, proposto come titolare da Inzaghi torna a segnare davanti al suo pubblico due anni e mezzo dopo l’ultima volta, ritrova il gol dopo quello dell’8 novembre scorso segnato alla Samp. Il ragazzo appare recuperato e potrà essere una pedina fondamentale per il Milan del futuro che proprio Galliani sembra stia costruendo a partire dal viaggio a Madrid (per Ancelotti?) previsto ella giornata di lunedì.

Tornando al match, il Milan ha sofferto il palleggio del Toro per il primo quarto d’ora ma il destro di El Shaarawy ha poi sovvertito l’inerzia della partita che da allora è stata nelle mani del Milan. E nella ripresa la squadra di Inzaghi, nonostante l’inferiorità numerica, l’infortunio ad Alex, l’allontanamento dello stesso allenatore, ha saputo compattarsi e sfruttare le solite ripartenze. Un inserimento di Van Ginkel ha portato al rigore che è costato il rosso a Molinaro ed è valso il centesimo gol in serie A a Pazzini. Poi la nuova zampata di El Shaarawy, per una doppietta che certifica il pieno recupero di un ragazzo patrimonio del Milan ma anche del calcio italiano.

Il 3-0 subito da un Torino con molte assenze è forse un risultato eccessivo per la squadra di Ventura a cui resta la soddisfazione di aver fatto un ottimo campionato anche senza la riconquista dell’Europa. Per il Milan quantomeno un saluto sereno a San Siro e la consapevolezza che da subito bisognerà lavorare per un futuro migliore.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 314 volte