Magoni: “Non si possono subire 54 gol, 2 in più dell’Empoli, a fronte di soli 70 realizzati”

magoniOSCAR MAGONI, ex centrocampista del Napoli, allenatore, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, su Radio Punto Zero, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi proposti sul web da NapoliMagazine.Com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, condotta da Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo. Ecco quanto ha affermato: “Credo che sia stata sbagliata tutta la settimana di preparazione con quella conferenza stampa. Sicuramente i giocatori sapevano tutto, ma è stata una scelta di tempo sbagliatissima. Detto questo, la partita è stata veramente incredibile, con il Napoli che, ancora una volta, ha mostrato tutti i suoi limiti. Non si possono subire 54 gol, 2 in più dell’Empoli, a fronte di soli 70 realizzati, soprattutto se si fa il confronto con chi sta davanti. Benitez è bravissimo, ma evidentemente, in Italia, non riesce a dimostrarlo. Sapete bene come la penso sulla posizione di Hamsik, quindi per me non c’è nessuna novità, ho criticato l’allenatore e vedendo la partita, non posso non sottolineare quanto accaduto. Poi, lasciare fuori Gabbiadini, dopo tutti i gol fatti, è stato un suicidio. Il problema comunque, è stato il sistema difensivo che non ha mai funzionato e le colpe, in questo caso, vanno suddivise tra società, che non ha fatto acquisti all’altezza e l’allenatore, che non ha mai cambiato nulla nel sistema di gioco, per migliorare. Spero che il tifoso si riprenda resto, perché non merita questo, ma bisogna fare acquisti importanti e mirati. Emery è una buona soluzione per la panchina se si vuole continuare ad avere un tono più internazionale, ma, ripeto, bisogna attrezzarsi bene, prima di tutto per il calcio italiano e poi per quello europeo. Benitez è bravissimo dalla cintola in su, ma dal punto di vista difensivo, almeno in Italia, non ha mai impressionato. Bisogna ripartire dai simboli di questa squadra e da chi ha voglia di continuare a indossare la maglia azzurra. Ma avete visto che spettacolo sugli spalti? Questi tifosi meritano dignità, impegno e professionalità. Bisogna fare scelte nette ed importanti, credo ci aspetti un’estate molto calda”.

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!