Arrivato anche il tweet: Sarri al Napoli, ora è ufficiale

sarri-empoliLa firma c’è, l’ufficialità anche. E’ arrivato anche il tweet di De Laurentiis. Maurizio Sarri è il nuovo allenatore del Napoli. Decisivo il quinto round di ieri. Sarri è arrivato alla FilmAuro verso le 19.45 e poco dopo ha messo nero su bianco. Ci è voluta quasi una settimana dall’improvviso faccia a faccia all’hotel Vesuvio, voluto da De Laurentiis approfittando del fatto che Sarri era ad Amalfi, non lontano da Napoli. A cena è scoccata la scintilla e il giorno dopo si è cominciato ad entrare nei dettagli del progetto.
LE CLAUSOLE Poi Sarri è tornato in Toscana aspettando la convocazione a Roma per lunedì. Doveva essere quello il giorno della firma, ma al tecnico toscano è stato sottoposto un contratto lungo e dettagliato che Sarri ha ritenuto opportuno far vedere ai suoi legali. La bozza d’accordo già c’era: contratto annuale ad 1,2 milioni di euro bonus compresi e con opzione per la stagione successiva. Restavano però da definire alcuni aspetti per nulla marginali ed è stato necessario rivedersi martedì. È stato quello il momento più critico perché Sarri ha chiesto di portare a Napoli quattro collaboratori (Calzona, Sinatti, Martusciello e Bonomi: è stato accontentato) e c’era da dirimere la questione dei premi che De Laurentiis non intendeva riconoscere in caso di esonero.
SILENZIO ASSORDANTE Ecco perché da mercoledì su questa incredibile vicenda è calato il silenzio, assordante, dei protagonisti. C’è stata sorpresa da parte di Sarri e poi un fitto scambio di mail tra i legali delle parti. In quelle quarantotto ore De Laurentiis si è cautelato. Ha sondato Montella, anche se difficilmente lo ammetterà, ma ha capito che non c’erano margini per trovare un accordo. Così, da mercoledì sera è tornato il sereno in casa Sarri (il tecnico era preoccupato di essere sorpassato in volata come già è accaduto sul fronte Milan). Ieri mattina l’avvocato Pellegrini, che assiste Sarri, ha inviato il contratto firmato a De Laurentiis e ieri pomeriggio Sarri si è messo in macchina direzione Roma.
POKER DI ACQUISTI Da oggi ci si potrà dedicare al mercato e, nel caso di De Laurentiis, anche allo stadio (stamane è in programma un nuovo vertice tra il club e i tecnici del Comune). Ad inizio settimana, Napoli e Empoli si vedranno per parlare di Valdifiori, per il quale era stata già imbastita una trattativa, ed Hysaj, il nome nuovo proposto da Sarri. Sono piste percorribili, come quelle che conducono a Reina ed Allan. Del resto, il presidente del Napoli ha promesso al suo nuovo allenatore un poker di acquisti in tempi brevi. Dovrà occuparsene il nuovo direttore sportivo Cristiano Giuntoli, anche lui aspetta un tweet ma é già al lavoro.

La Gazzetta dello Sport

Commenti