Paolo De Paola: “Non credo che con Sarri il Napoli abbia fatto un passo indietro”

depaolaA Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Paolo De Paola, direttore del Corriere dello Sport

Ho sempre manifestato simpatia per Sarri che ho conosciuto ad Amalfi e quindi il giorno prima della chiamata di De Laurentiis. Gli chiesi se fosse pronto per un salto di qualità e Sarri mi rispose di voler camminare un passo dopo l’altro. Sarri non è un uomo formale, ma concreto, mi ha trasmesso fiducia. Poi, dal punto di vista tecnico ne ho sempre ammirato i connotati per ciò che ha fatto vedere con l’Empoli. Certo, non ha grande esperienza, ma i giocatori che ha allenato mi dicono che nulla ha da invidiare a Benitez.

Non credo che con Sarri il Napoli abbia fatto un passo indietro, è necessario riprendere un’ossatura italiana e ben venga quindi un allenatore italiano e innesti di calciatori come Valdifiori. Reina, Allan, Hysaj e Valdifiori sono i nomi accostati al Napoli, ma credo si faccia qualcosa anche in difesa.

Higuain? Se arrivasse un’offerta tra i 50 e i 60 milioni credo che il Napoli inizierebbe a parlarne. Non credo che il club azzurro voglia lascar andare via il pezzo pregiato della rosa, anche se poi Sarri non mi pare abbia chiesto la permanenza di Higuain a tutti i costi”.

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti