Juventus, Allegri: ”Perdere non fa mai piacere”. Buffon: “Siamo senza limiti”

SAN GALLO – “Perdere non fa mai piacere”. Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus ha commentato la sconfitta per 2-0 della sua squadra nel primo test stagionale contro il Borussia Dortmund.

“ANCORA DUE GOL IN CONTROPIEDE” – “Sapevamo le difficoltà di stasera visto che sono solo 5 giorni che ci alleniamo, mentre loro hanno giocato molte partite, i preliminari di Europa League e quindi sono più avanti di noi”, ha detto Allegri. “Diciamo che abbiamo chiuso la scorsa stagione con due gol in contropiede e l’abbiamo riaperta con due gol in contropiede” ha aggiunto riferendosi alla finale di Champions League persa contro il Barcellona. “Dobbiamo migliorare per le palle perse dai nostri, ritrovare l’equilibrio. Stasera è finita con tanti ragazzi dentro. Dobbiamo tornare a metterci giusti con la testa. Comunque l’allenamento di oggi è buono indipendentemente dal risultato”.

“IMPORTANTE NON ESSERSI FATTI MALE” – Sui nuovi come Dybala, Mandzukic e sul modulo 4-3-3, il tecnico dei campioni d’Italia ha spiegato: “I ragazzi hanno fatto vedere buone cose, altre un po’ meno, quelle meno buone riguardano la fase di uscita, ma la loro gamba è diversa dalla nostra. Anche noi abbiamo avuto le nostre occasioni ma non le abbiamo sfruttate al meglio. La cosa più importante è che nessuno si è fatto male perché il nostro obiettivo è l’8 agosto a Shanghai” ha affermato Allegri riferendosi all’appuntamento con la Supercoppa italiana.

“ARRIVERANNO NUOVI GIOCATORI” – Quindi sui possibili nuovi arrivi, sul trequartista che tanto servirebbe dopo le partenze importanti, Allegri ha detto: “La società ha lavorato bene, e comunque manca ancora molto alla fine del mercato. Arriveranno sicuramente giocatori nuovi. Ma adesso quello che conta è ritrovare l’equilibrio”. Su Paulo Dybala ha aggiunto: “E’ un ragazzo con grandi qualità tecniche e non era facile giocare con i tre davanti e senza le gambe non era neanche semplice. Ha fatto buone cose, così come Morata e Mandzukic che non è stato rifornito abbastanza, ma ha fatto buone cose”.

“DOVREMO INSERIRE MOLTI GIOVANI” – Sull’assenza dell’altro neo acquisto Samir Khedira, che ha accusato un lieve sovraccarico funzionale all’adduttore sinistro, Allegri ha dichiarato: “Ho preferito non rischiarlo, ma il ragazzo si è allenato bene finora e sarà un giocatore importante in questa stagione”. Infine gli obiettivi per la nuova stagione: “E’ quello di rimanere in lotta su tutti i fronti a marzo, per giocarci al meglio le nostre chance in questo che è una anno importante, non dico di ricostruzione, ma in cui dobbiamo inserire molti giovani”
 
BUFFON: “SENZA LIMITI” – La Juventus “non si pone limiti”. Lo ha detto capitan Buffon nel pre-partita, in una intervista esclusiva a Sky Sport. Il numero uno ha parlato di nuovo ciclo: “Cambiando tanti giocatori, così importanti per personalità in questa ossatura e in questa identità che era molto chiara, sicuramente si può dire che ci sia stato un cambio netto rispetto al passato”. Merito di una società che, per Buffon, “ha dato prova di grande forza” e di “grande chiarezza di idee”. “In un momento simile, avere questo tipo di lucidità per fare certe scelte vuol dire che sei una società forte”, ha sottolineato il numero uno, secondo cui il club ha “inserito in questo contesto già vincente gente giovane, motivata e di prospettiva”. “Dybala, Mandzukic, Khedira, lo stesso Neto, Zaza – ha concluso Buffon, il migliore in campo contro il Dortmund – è tutta gente che secondo me farà parte della storia della Juve”.

juventus

serie A
Protagonisti:
massimiliano allegri
Fonte: Repubblica

Commenti