Higuain punto fermo dell’attacco azzurro. Ad affiancarlo ci sarà…

Higuain_DMF_7379 Napoli-Milan 3/5/2015 foto De MartinoNapoli d’attacco. Gonzalo Higuain è il punto fermo, si giocano l’altra maglia in attacco Callejon, Mertens e Gabbiadini. Tre soluzioni diverse perchè sono diverse le caratteristiche delle punte da affiancare a Gonzalo. E anche Insigne, al momento trequartista intoccabile, modifica leggermente i suoi movimenti offensivi a seconda della coppia d’attaccanti con la quale dover dialogare. Stasera la prova generale contro il Latina, amichevole contro una formazione di B proprio per le ultime verifiche prima del campionato.

TANDEM CON CALLEJON

Il primo test ad Oporto è stato positivo, Higuain e Callejon hanno funzionato e partono un passo in avanti in più rispetto agli altri. Il Pipita si lancia in verticale e assicura profondità alla manovra, Callejon lo asseconda alla perfezione, s’accentra, rientra, dialoga nello stretto, fa un grande movimento. Lo spagnolo ha convinto in ritiro e nelle prime amichevoli, da punto interrogativo nel 4-3-1-2 di Sarri si è trasformato in punto fermo.

LA COPPIA CON MERTENS

Funziona anche la coppia con Mertens anche perchè tra il belga e il Pipita c’è una bella amicizia anche fuori dal campo. Mertens, però, a differenza di Callejon tende di più ad andare nell’uno contro uno e a lanciarsi nello spazio per poi provare l’assist al centro e meno al dialogo nello stretto.

IL DOPPIO CENTRAVANTI

Higuain-Gabbiadini è la coppia più pesante in termini di gol. Insieme ne hanno segnati 49 l’anno scorso: 29 il Pipita e 20 Manolo. L’intesa è da affinare sul campo, è la coppia più pericolosa per le difese avversarie ma dovranno assicurare comunque copertura. Il primo test potrebbe essere proprio quello di Latina.

Il Mattino

Commenti