Paolo Esposito: “Prevedibile la debacle del Napoli, tra le poche note positive Reina e Hamsik, non avrei sostituito Higuain”

Wolfsburg-Napoli secondo gol HamsikIl conduttore di Settimana Azzurra, Paolo Esposito, ha rilasciato alcune dichiarazioni ad AreaNapoli.it soffermandosi, tra le altre cose, sulle trattative in entrata del club azzurro a pochi giorni ormai dalla chiusura del mercato.

Il Napoli è uscito sconfitto dal Mapei Stadium contro il Sassuolo. Si aspettava una simile debacle degli azzurri?

“Era abbastanza prevedibile. Le amichevoli contro Cittadella e Latina contano fino ad un certo punto. Contro la compagine laziale, per essere pignoli, i partenopei hanno fatto fatica ad andare in rete riuscendoci solo nella ripresa. La difesa deve ancora trovare i giusti automatismi e mancava un calciatore come Allan. A tal proposito, le rivelo in esclusiva che il centrocampista non ha giocato per problemi di dissenteria. Quella di Sarri quindi non è stata una scelta tecnica cosi come ho letto da qualche parte”.

La scelta di sostituire Higuain ha fatto molto discutere

“Io non lo avrei sostituito. Non avrei mai rinunciato ad un calciatore simile, la sola presenza del Pipita fa paura agli avversari. Il Sassuolo ha acquisito maggiore coraggio quando l’argentino ha abbandonato il terreno di gioco. Gabbiadini, inoltre, è una seconda punta, dà il meglio giocando a destra. Il Napoli mi è apparso spocchioso. Sull’1 a 0 avrebbe dovuto controllare la gara. Non è possibile giocare sempre con la difesa alta. Sarebbe stato preferibile abbassare il baricentro, attendere che l’avversario si scoprisse per poi colpirlo. Preferisco una certa duttilità tattica, occorre essere camaleontici per conseguire i risultati sperati”.

Tra le poche note positive c’è Pepe Reina

“Se non ci fosse stato lo spagnolo il Napoli avrebbe subito una goleada. E’ vero, i partenopei non hanno conquistato punti. Meglio perdere di misura, tuttavia, piuttosto che prendere 4 reti da una provinciale”.

Come giudica la prestazione di Hamsik?

“E’ stato uno dei pochi a salvarsi. Lui però fa fatica nella fase di interdizione. Nel 3-5-2 di Mazzarri non aveva tanti compiti di marcatura ed aveva maggiori possibilità di arrivare lucido in zona goal”.

Tra una settimana termina il mercato…

“Le posso dare una notizia in esclusiva. Marek Hamsik potrebbe andare alla Juventus. I bianconeri darebbero al Napoli Rugani più conguaglio. Non dico che l’affare andrà in porto sicuramente, non mi piace dare notizie non veritiere. Ci sono tuttavia molte possibilità. Allegri stravede per lo slovacco e il Napoli avrebbe in cambio un elemento di cui ha grande bisogno. Rugani è molto bravo nel gioco aereo e nella fase di impostazione dell’azione. E’ un ottimo professionista, una persona seria. Si allena più degli altri per migliorare. Albiol e Chiriches non sono abilissimi nel gioco aereo, al Napoli un calciatore cosi servirebbe tanto. Mi lasci dire una cosa su Sarri”.

Prego

“Si tratta di un tecnico operaio, uno che sa come muoversi. Ha solo bisogno di tempo. Si parla di un ritorno di Mazzarri, ma De Laurentiis non lo riprenderà mai. Non tutti sanno che litigò con Lavezzi e Cavani, non era così aziendalista come qualcuno crede…”.

A Napoli porterebbe solo un difensore?

“Credo che la formazione azzurra abbia bisogno anche di un vice-Higuain. Una prima punta, un ariete d’area di rigore. Uno alla Borriello per intenderci, un calciatore con quelle determinate caratteristiche che possa giocare anche insieme al Pipita. Higuain contro il Sassuolo mi sembrava emarginato dal gioco, Insigne non ha il fisico adatto per fare la punta. Se il Napoli cedesse Koulibaly potrebbe prendere anche Basanta in prestito. Si tratta di un calciatore bravo di testa, un vice-campione del mondo che potrebbe dare un ottimo contributo alla causa azzurra”.

Mi tolga un’ultima curiosità: perchè Mihajlovic non è approdato al Napoli?

“Il serbo non è arrivato perchè, nel secondo incontro avuto con De Laurentiis, ha preteso lo stesso ingaggio percepito da Benitez a Napoli pur non avendo lo stesso curriculum dello spagnolo…”.

Quando riprenderà la sua Settimana Azzurra?

“Al momento non si sa ancora quando inizierà”.

fonte – areanapoli

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!