I SIGNORI DEL CALCIO – Toninho Cerezo, qualità e quantità a centrocampo

Toninho CerezoSu PianetAzzurro si rinnova l’appuntamento con “I signori del calcio”, la rubrica sui grandi campioni che hanno scritto pagine memorabili nella storia del calcio. In questa occasione si vuole ricordare Antonio Carlos Cerezo, meglio noto come Toninho Cerezo. Nato a Belo Horizonte il 21 aprile 1955, inizia a giocare a calcio nell’Atletico Mineiro. Nella stagione 1971/1973 colleziona con il club 30 presenze. Dopo una stagione al Nacional, Cerezo ritorna all’Altletico Mineiro, contribuendo con le sue grandi qualità nel suo ruolo di mezzala, alla vittoria di ben 7 campionati. Dal 1974 al 1983 colleziona in tutto 155 presenze e 6 reti. Nella stagione 1983/1984 approda in Italia per vestire la maglia della Roma. Nel primo anno in giallorosso, contribuisce alla conquista del secondo posto in campionato e alla vittoria della Coppa Italia. Nello stesso anno però, la Roma perde ai rigori nella finale di Coppa del Campioni allo stadio Olimpico contro il Liverpool. Dopo un settimo posto nell’annata seguente, nel 1986 Cerezo vince con la Roma un’altra Coppa Italia, rendendosi anche protagonista nella finale con la Sampdoria, segnando il gol del 2-0. Dopo tre stagioni con 70 presenze e 13 reti, nella stagione 1986/1987 viene acquistato dalla Sampdoria. Anche in blucerchiato arrivano belle soddisfazioni. Nei due anni successivi infatti, vince con la Sampdoria due Coppe Italia, la prima vinta contro il Torino, la seconda invece contro il Napoli che dopo aver vinto per 1-0 la partita di andata, perde al ritorno per 4-0, a segno anche il brasiliano. Dopo la vittoria anche della Coppa delle Coppe, nella stagione 1990/1991 arriva lo storico tricolore dei blucerchiati e poco dopo la vittoria in Supercoppa. Sono in tutto 166 presenze e 16 reti in 5 stagioni ricche di successi. Nell’annata seguente, Cerezo torna in Brasile e gioca con la casacca del San Paolo, con il quale vince 1 campionato Paulista, 2 Coppe Intercontinentali, 1 Coppa Libertadores, 1 Supercoppa Sudamericana e 2 Recopa Sudamericana. Dopo aver giocato anche nel Cruzeioro, nell’America-MG e tornato all’Atletico Mineiro, chiude la carriera da calciatore nel 1997. Per quanto riguarda invece la Nazionale, Cerezo ha collezionato con i verdeoro 74 presente e 7 reti participando ai Mondiali del 1978 e del 1982. Nel 1999 inizia la carriera di allenatore guidando l’Atletico Mineiro. In seguito approda in Giappone per guidare i Kashima Antlers, conquistando 2 campionati, una Coppa dell’Imperatore e 2 Coppe Yamazaki Nabisco. Nel 2008 diventa allenatore dell’Al-Shabab e vince il campionato. Nel 2013 ritorna ad allenare i Kashima Antlers.

Mariano Potena

Questo articolo è stato letto 1980 volte