Roma, Garcia chiede ritmo: ”Solo così possiamo battere la Juve”

ROMA – Ricordare il passato, le parole dello scorso 17 ottobre quando assicurò la vittoria dello scudetto, è un esercizio che Rudi Garcia non intende ripetere in vista del prossimo Roma Juventus. Il registro utilizzato alla vigilia della sfida contro i bianconeri, serve per capire le differenti modalità di approccio della squadra all’incontro: umiltà, basso profilo, concentrazione e attenzione alla gestione dei volti nuovi. Intanto a Fiumicino è arrivato il rinforzo per il centrocampo: William Vainqueur – francese classe ’88 – è atterrato allo scalo romano proprio durante la conferenza del suo nuovo tecnico.

GARCIA: “ROMA ALZA IL RITMO” – “Il mercato non deve influire, dobbiamo essere concentrati sulla gara di domani”. Nessun proclamo, nessuno slancio: è soltanto la seconda gara del campionato e Rudi Garcia non cede alla tentazione di ingaggiare lo scontro verbale con la Juventus, come accaduto nella passata stagione. Dei bianconeri si limita soltanto a lodarne le qualità della rosa, a dispetto del mercato che ha privato la rosa di calciatori chiave come Pirlo, Tevez e Vidal: “Ne sono arrivati altri, restano una squadra di alto livello. Ma è l’inizio del campionato e quasi nessuna squadra è pronta in questa fase. Noi dobbiamo fare in modo di vincerla, sfruttando il fatto di giocare in casa davanti ai nostri tifosi”. Annuncia che Digne partirà dalla panchina (“Per dargli tempo di adattarsi. Non è che uno si inserisce automaticamente”) e che per De Rossi e Maicon non ci sono problemi fisici; problemi, invece, ne ha ancora – al momento – nella scelta della formazione ideale: “Al 90% so la squadra che manderò in campo. Voglio vedere un ritmo più alto rispetto a Verona, vedere la Roma che gioca come dopo il gol subito da Jankovic. Vorrei iniziassimo come fossimo sotto sul punteggio, per fare ancora di più per vincere. Ci serviranno diversi piani di gioco: inizieremo con una strategia ma ce ne serviranno delle altre in corsa se vogliamo prendere i tre punti”. Totti-Dzeko insieme? “Possono giocare, è una possibilità che consideriamo in vista della stagione”.

ARRIVA IL CENTROCAMPISTA: E’ VAINQUEUR – Alle 14, mentre Walter Sabatini concludeva da qualche minuto l’incontro per Ibarbo con il dg della Samp l’avvocato Antonio Romei, a Fiumicino è atterrato (con un po’ di ritardo sul volo) il centrocampista della Dinamo Mosca, William Vainqueur. Una trattativa lampo, chiusa nella notte dal ds giallorosso per sopperire alla lunga assenza di Strootman, che porterà il mediano francese alla corte di Garcia, proprio sotto indicazione dell’allenatore ex Lille: operazione da 3 milioni di euro e spazio, per queste ultime ore prima della fine della sessione estiva, alle trattative in uscita. Da definire, infatti, resta il passaggio di Iturbe (Sabatini non vorrebbe rinunciare all’argentino) al Genoa – “Sarà convocato”, ha assicurato Garcia – così come il trasferimento di Victor Ibarbo (anche lui convocato) alla Samp.
 

as roma

serie A
Protagonisti:
Rudi Garcia
Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 287 volte