Chievo-show, poker alla Lazio. Inter, ci pensa Jo-Jo

Guarda la cronaca del match

LE PAGELLE

La seconda domenica di campionato, quella del big match tra Roma e Juve, si è completata con sette partite in contemporanea che hanno regalato 20 gol e non poche sorprese.
Sono quattro le squadre che riescono nell’aggancio al Sassuolo (ebbene sì, era la capolista solitaria). I neroverdi di Di Francesco, che si erano portati avanti vincendo l’anticipo con il Bologna, condividono infatti la testa della classifica a punteggio pieno (6 punti) con Inter, Toro, Palermo e Chievo.

Trovano riscatto dopo le delusioni della prima di campionato l’Atalanta e il Genoa. Un’altra beffa per il Napoli, che sciupa un doppio vantaggio (doppietta di Higuain) facendosi rimontare dalla Samp (2-2).
La Fiorentina cade a Torino (3-1), il Carpi tiene testa all’Inter fino ai minuti finali ma si arrende a Jovetic, match-winner con una doppietta che lo porta a quota 3 gol in 2 partite.

Il risultato più netto arriva da Verona, dove il Chievo archivia la pratica Lazio nel primo tempo, trascinato da un Meggiorini in serata di grazia: gli riesce tutto benissimo. E’ lui a sbloccare il risultato, ed è ancora lui a servire un assist magico per il 2-0: una specie di scorpione dalla linea di fondo che permette a Paloschi di fissare il vantaggio. Una punizione da manuale di Birsa vale agli uomini di Maran il tris e nella ripresa ancora Paloschi firma il poker.

Successi rotondi anche per Atalanta e Genoa, che si impongono in casa rispettivamente contro Frosinone e Verona, ritrovando il buon umore dopo le sconfitte rimediate sette giorni fa.
Il Palermo rovina la prima nel nuovo Friuli dell’Udinese, che va subito sotto subendo gol da Rigoni. Rete che vale tre punti ai rosanero, già vincenti al debutto contro il Genoa.
Non si ripete invece la Fiorentina, convincente contro il Milan ma non in grado di vincere a Torino contro un Toro che va sotto (ancora Alonso per i viola) ma che rimonta con carattere grazie a Moretti, Quagliarella e Baselli: 3-1 il risultato finale.

La Serie A presenta quindi un quadro a dir poco inusuale, con realtà come Sassuolo e Chievo a punteggio pieno e la Juve ferma a 0 punti.
Tra i marcatori, nella giornata in cui si sono sbloccati Bacca, Higuain, Dzeko e Dybala, spiccano i nomi di Baselli e Quagliarella, che come Paloschi, Eder, Jovetic e Birsa vanno a segno per la seconda giornata consecutiva.  

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 163 volte